Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Sport

Chiudi

12.05.2010

Carpenedolo, ora tocca a Colombo


 Ivan Rizzardi: esonerato
Ivan Rizzardi: esonerato

Un rossonero doc per salvare i rossoneri dal baratro. Le indiscrezioni circolate nella serata di lunedì hanno trovato ieri conferma ufficiale: Angelo Colombo, ex centrocampista del Milan di Sacchi, è il nuovo allenatore del Carpenedolo.
E per i bassaioli si tratta del secondo avvicendamento in panchina dopo quello di gennaio, quando un altro ex milanista, Francesco Zanoncelli, venne esonerato per lasciare il posto a Ivan Rizzardi. Colombo, che ieri pomeriggio ha diretto il suo primo allenamento, avrà dunque il compito di guidare la squadra attraverso le forche caudine dei play-out, che vedranno il Carpe sfidare la Villacidrese il 23 e il 30 maggio.
«È l'ultimo tentativo di scuotere la squadra dal torpore nel quale è caduta da un mese a questa parte - commenta il presidente Maurizio Viola -. Ci si è presentata l'occasione di ingaggiare un professionista come Colombo e non ce la siamo fatta scappare. E se nemmeno un giocatore con il suo curriculum e la sua esperienza riuscirà a salvarci dalla retrocessione, questo gruppo, per quel che mi riguarda, sarà giunto al capolinea. Rizzardi? Di colpe non ne ha - conclude il numero uno rossonero -. Ma come presidente ho il dovere di tentare qualsiasi cosa per salvare il Carpenedolo. A Ivan abbiamo chiesto di restare e continuare a occuparsi del settore giovanile». Proposta che l'ex Napoli e Cremonese accetta di buon grado. «I patti erano chiari fin dall'inizio della mia avventura - precisa Rizzardi -: il mio futuro a Carpenedolo non dipendeva dall'esito della mia esperienza con la prima squadra. Mi rimetto a disposizione della società, anche perchè capisco la scelta».
La palla passa dunque al nuovo allenatore. Classe '61, originario di Mezzago, in provincia di Monza, Colombo è noto soprattutto per le tre stagioni con la maglia del Milan di Sacchi, Baresi, Maldini, Gullit, Ancelotti, Virdis, Evani e Van Basten (dall'87 al '90). Strepitoso il palmares: uno scudetto, due Coppe dei Campioni, una Coppa Intercontinentale, una Supercoppa Europea e una Italiana. Come allenatore è cresciuto a Milanello: l'ultima esperienza è stata con il Montebelluna. Adesso il Carpe e i play-out. Una bella sfida. «Le cose facili le lasciamo fare agli altri - commenta scherzando -. Ho be presente le difficoltà del caso e ho ben presente l'obiettivo di tutti: salvarsi. Ho parlato coi giocatori e li ho visti determinati, vogliosi di dimostrare che questa classifica è bugiarda. Adesso c'è soltanto da lavorare».
Luca Canini

Luca Canini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
24
Pescara
22
Salernitana
20
Cittadella
19
Lecce
19
Brescia
18
Hellas Verona
18
Benevento
17
Perugia
17
Cremonese
15
Ascoli
15
Spezia
13
Venezia
12
Crotone
12
Padova
11
Cosenza
8
Foggia
7
Carpi
7
Livorno
5
Ascoli - Padova
2-3
Brescia - Hellas Verona
4-2
Carpi - Benevento
2-2
Cittadella - Venezia
3-2
Cosenza - Lecce
2-3
Cremonese - Livorno
1-0
Palermo - Pescara
3-0
Perugia - Crotone
2-1
Salernitana - Spezia
1-0
Foggia - [ha Riposato]