Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
27 maggio 2018

Sport

Chiudi

05.02.2018

Centrale da dieci e lode: vittoria schiacciante

La Centrale non dà scampo a Santa Croce al San Filippo nella prima sfida della seconda fase: e i biancazzurri possono esultare
La Centrale non dà scampo a Santa Croce al San Filippo nella prima sfida della seconda fase: e i biancazzurri possono esultare

Salvatore Messineo La Centrale McDonald’s è da dieci e lode. Nella prima gara della Pool A, quella che permette di continuare a lottare per la promozione in Superlega, Brescia fa secco il Santa Croce, rifilandogli un netto 3-0 e guadagnando tre punti pesanti che servono a rafforzare la sua sesta posizione in classifica, l’ultima per accedere al tabellone ad eliminazione diretta per la promozione, rimanendo attaccato all’Emma Villas Siena e portandosi ad un solo punto dalla quarta posizione occupata dal Maury’s Tuscania battuto in casa dalla Roma. «Abbiamo disputato una bella partita aggredendo i nostri avversari sin dal primo set – spiega Roberto Zambonardi, tecnico della formazione cittadina -. Certo, qualche errore lo abbiamo commesso, rischiando qualcosa nel terzo set per via di un calo di tensione, ma poi è intervenuto San Cisolla che ci ha risolto una situazione difficile». Avanti di due set a zero (25-20, 25-22) quasi in scioltezza, la Centrale McDonald’s, che aveva sino a quel punto controllato le sfuriate dei toscani troppo fallosi in attacco specie con il loro opposto Pereira (9 errori in tre set), si complica la vita proprio nel terzo parziale per via di qualche disattenzione in difesa e in ricezione. Il Santa Croce, fisicamente molto dotato, cerca di approfittarne e crea un primo strappo sul 14-12 con Magnani Hage in battuta e un secondo subito dopo grazie ad un attacco di Miscione e un errore di Codarin (16-20), Bellei cerca di metterci un pezza (18-20) con due attacchi consecutivi dalla seconda linea, ma il Santa Croce ristabilisce immediatamente le distanze (22-18) con un attacco vincente del brasiliano Pereira Da Silva e un muro del centrale Elia su Codarin. A quel punto il set sembra perduto, ma non per un giocatore come Alberto Cisolla che fino a quel momento non aveva particolarmente brillato e aveva svolto il suo compitino senza infamia e senza lode anche se chiamato dal suo palleggiatore Tiberti a risolvere le situazioni più difficili, più complicate della partita. «Siamo stati tutti bravi a rimanere coesi e a recuperare lo svantaggio – dice il forte schiacciatore salodiano -. Dobbiamo però crescere ancora tanto per continuare a giocare a questi livelli. Mi è piaciuta però la reazione della squadra nel terzo set». Lo schiacciatore del Brescia prima conquista il cambio palla e poi infila una serie di battute (cinque per la precisione) che mettono in difficoltà la ricezione dei toscani e non permettono ad Acquarone di mettere i suoi compagni nelle migliori condizioni per conquistare il cambio palla. Ed è così che Mazzon riduce lo svantaggio a due lunghezze, Elia e Magnani Hage completano la rincorsa del Brescia con due palloni fuori. A dare il vantaggio ci pensa direttamente Cisolla dai nove metri ed è poi Bellei. Cisolla sbaglia al servizio e si autoannulla la prima palla match, ma sulla seconda Tiberti, l’ex di turno che ha forse risentito più di tutti del lungo stop, chiama ancora in causa Bellei e l’opposto bresciano non sbaglia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Salvatore Messineo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
82
Frosinone
71
Parma
69
Palermo
68
Venezia
66
Bari
64
Cittadella
63
Perugia
60
Foggia
57
Spezia
53
Carpi
52
Salernitana
51
Cremonese
48
Cesena
47
Brescia
47
Pescara
47
Avellino
45
Ascoli
45
Novara
44
Entella
41
Pro Vercelli
40
Ternana
37
Avellino - Spezia
1-0
Brescia - Empoli
0-2
Carpi - Cittadella
1-1
Cremonese - Venezia
5-1
Entella - Frosinone
0-1
Foggia - Salernitana
1-0
Palermo - Cesena
0-0
Parma - Bari
1-0
Perugia - Novara
1-1
Pescara - Ascoli
0-1
Pro Vercelli - Ternana
2-1