19 gennaio 2019

Sport

Chiudi

03.06.2018

Epis domina a Fiesse e centra la sestina

Giosuè Epis è eloquente sul traguardo di Fiesse: 6° sigillo FOTO RODELLA
Giosuè Epis è eloquente sul traguardo di Fiesse: 6° sigillo FOTO RODELLA

Firma bresciana nella gara ciclistica più longeva della nostra provincia. Giosuè Epis si è imposto nella corsa che si disputa a Fiesse, nella profonda Bassa, là dove il dialetto bresciano si mescola dolcemente con gli accenti mantovani e cremonesi. Con le sue 92 edizioni, il Gran Premio San Gottardo è la Doyenne del ciclismo di casa nostra, la «decana», titolo che nel professionismo spetta alla Liegi-Bastogne-Liegi. Nata nel 1909 come il Giro d'Italia, la gara dell’Unione sportiva Fiessese è una kermesse dedicata agli allievi. Proprio un bassaiolo doc come Epis è l’ultimo nome nell’albo d’oro della prestigiosa competizione. La freccia dell’Aspiratori Otelli-Vtfm-Carin-Nacanco ha spadroneggiato sul rettilineo finale del Gp San Gottardo, lasciando indietro Michael Cattani e Giuseppe Perino grazie a una volata perentoria. La sesta vittoria stagionale di Epis coincide con la rivincita di un anno fa, quando l’atleta del club saretino arrivò secondo battuto da Pinazzi della Torrile. Ieri, invece, un altro portacolori del team parmense, Cattani, è stato costretto alle resa dalla perfetta strategia di Epis e compagni. I direttori sportivi della Otelli, Resinelli, Franzoni e Terenghi, hanno animato la corsa con attacchi ripetuti e poi preparato un treno fenomenale per lo sprint del leader. TRA I 64 ALLIEVI al via, sotto il sole pomeridiano, lo stesso Perino è il primo ad accendere la miccia con Riccardo Tomasoni. Poi, attorno al 12° chilometro, è un altro Otelli, Gabriele Raccagni, a cercare l’allungo con il duo bresciano del Vc Sarnico (Sebastiano Minoia e Michael Vanni). Tantissimi gli allunghi nei 23 giri del circuito cittadino di 2,2 chilometri. Perino non riesce a stare in gruppo e ci riprova con Riccardo Chesini (Ausonia) e Andrea Pianta (Pedale Orceano). Poi è il turno di Andrea Rabba (Otelli), Marco Borlini (Feralpi) e Mattia Vicentini (Madignanese). La trama è avvincente grazie al coraggio dei corridori. Più consistente l’azione di Luca Zanni (Otelli), Matteo Botturi (Feralpi) e Devlyn Chiappa (Madignanese), che dura più di diecimila metri con vantaggio massimo di 30”. Altrettanto valorosa la fuga di Rabba e Luca Vedovello (Feralpi): il tandem bresciano resta al vento per 4 tornate e si sgonfia quando mancano 6 chilometri. La Otelli prepara lo sprint e lancia Epis alla perfezione, Cattani è distante, Perino corona con il podio una solida prestazione. Il 45° Trofeo comune di Fiesse va alla Otelli, che piazza tra i primi 10 anche Raccagni e Calì. Settimo il ghedese Minoia, decimo Cristian Guatta della Feralpi. •

Luca Regonaschi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
37
Brescia
32
Pescara
32
Hellas Verona
30
Lecce
30
Benevento
29
Salernitana
27
Spezia
26
Cittadella
26
Perugia
26
Ascoli
24
Cremonese
22
Venezia
21
Cosenza
19
Carpi
17
Livorno
15
Foggia
13
Crotone
13
Padova
12
Carpi - Foggia
Cosenza - Ascoli
Crotone - Cittadella
Lecce - Benevento
Padova - Hellas Verona
Palermo - Salernitana
1-2
Perugia - Brescia
Pescara - Cremonese
Spezia - Venezia
Livorno - [ha Riposato]