Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 dicembre 2018

Sport

Chiudi

25.02.2018

Fulmine Tagliani Un brindisi in casa alla Coppa San Geo

Grande festa per la Delio GallinaTutta la gioia di Filippo Tagliani che ha centrato una bellissima vittoria proprio davanti alla sede della Delio Gallina FOTO RODELLA
Grande festa per la Delio GallinaTutta la gioia di Filippo Tagliani che ha centrato una bellissima vittoria proprio davanti alla sede della Delio Gallina FOTO RODELLA

Una Coppa San Geo Grandi firme, targata più che mai Brescia: sul vialone d’arrivo di Prevalle quattro corridori bresciani si sono classificati tre i primi cinque della classe, e altri tre si sono piazzati tra i primi diciassette. A vincere è toccato al pronosticatissimo Filippo Tagliani (Delio Gallina Colosio Eurofeed), superbo vincitore dello sprint riservato a una trentina di corridori, davanti al veneto Giovanni Lonardi e ai conterranei Matteo Furlan (Iseo Serrature Rime Carnovali), Samuele Zambelli (Iseo Serrature Rime Carnovali) e Francesco Zandri compagno di squadra del vincitore. E COSÌ BRESCIA sale sul gradino più alto del podio nella novantaquattresima edizione della Coppa San Geo, abbinata al 48° Trofeo Caduti Soprazocco-Memorial Italo Ragnoli, a quattro anni di distanza dal successo siglato sempre a Prevalle da Alberto Tocchella in maglia Gavardo Tecmor. Per Bresciabici un opening da sogno, davanti a pubblico numeroso e entusiasta, insieme ad alcuni ospiti d’eccezione: gli ex professionisti Michele Dancelli, Aldo Parecchini, Davide Boifava, Luciano Bracchi, Roberto Antonelli, Domenico Perani, Giuseppe Franzoni, Roberto Ceruti, Angelo Tosoni, Diego Moser, Giuseppe Pisto Rodella; presenti anche Luigi Borno con gli amici Valentino Metelli e Rudy Zucca, il quale portò la corsa d’apertura nel Bresciano all’inizio degli anni Ottanta, grazie anche all’impegno profuso dall’allora presidente provinciale Sandro Sellari. Ma se la Coppa San Geo è tuttora patrimonio del ciclismo bresciano lo si deve alla cocciutaggine di Gianni Pozzani e qualche suo amico. Il temutissimo freddo fin dal mattino ha lasciato spazio a un timido sole, che ha contribuito non poco a rallegrare l’ambiente. Al raduno di partenza davanti allo stabilimento Ivar si è respirata un’aria da primo giorno di scuola: saluti, abbracci, complimenti e auguri hanno costituito il leit motiv dei preliminari. Quando però Stefano Bertolotti titolare dell’Ivar ha abbassato la bandierina a scacchi insieme al sindaco Amilcare Ziglioli sono saliti alla ribalta i 176 partenti sui 179 iscritti: il massimo consentito dal regolamento. I PRIMI A ROMPERE gli indugi sono Castegnaro (ex Otelli ora alla Viris L&L), Pesenti e Marini: il loro tentativo viene però subito annullato. Poco dopo è l’inglese Britton a salire al proscenio, ma su di lui si porta come un falco l’indemoniato Castegnaro. Il duo di testa raggiunge fino a 2’ di vantaggio; Nichele, Campesan, Mirri tentano senza fortuna il riaggancio e così il gruppo attorno al centesimo chilometro, prima fagocita gli immediati inseguitori dei due fuggitivi, e successivamente mette il morso anche a Britto e Castegnaro. La calma dura poco: è il danese Iversen a involarsi. Testardo come pochi prosegue a testa bassa nel suo tentativo, ma dopo aver raggiunto 1’ sul plotone sulla seconda ascesa del Burago viene raggiunto dal gruppo dei migliori. A quel punto le formazioni si studiano e non consentono a nessun corridore di andare all’attacco. Ed ecco la volata nella quale compie un autentico miracolo d’equilibrio Filippo Tagliani: sesto alla curva posta a 150 metri dall’arrivo, inserisce il turbo e coglie il poker d’annata dopo le tre vittorie conseguite in Francia la settimana scorsa. Gli avversari, numerosi e di valore nulla possono contro il suo guizzo. Il vincitore caduto poco prima della prima ascesa del Burago mostra qualche timbro sulla coscia destra, ma la vittoria cancella tutto. Ed è subito festa per la Delio Gallina Colosio Eurofeed, proprio sulla porta di casa di patron Delio Gallina. •

Angiolino Massolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
30
Lecce
26
Pescara
26
Cittadella
25
Brescia
24
Hellas Verona
22
Perugia
22
Benevento
21
Spezia
21
Ascoli
20
Salernitana
20
Venezia
19
Cremonese
19
Cosenza
14
Foggia
12
Crotone
12
Padova
11
Livorno
10
Carpi
10
Ascoli - Cittadella
1-1
Brescia - Lecce
Carpi - Salernitana
Cosenza - Benevento
Crotone - Venezia
Foggia - Cremonese
3-1
Hellas Verona - Pescara
Palermo - Livorno
1-1
Perugia - Spezia
1-1
Padova - [ha Riposato]