Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 luglio 2018

Sport

Chiudi

27.11.2017

Gran Premio Bresciaoggi in festa con i campioni

Tutti i premiati del Gran Premio Bresciaoggi nella grande festa del ciclismo bresciano: un momento davvero speciale FOTO RODELLAIl vicepresidente regionale Fabio Perego con Gianni Pozzani RODELLALa Leonessa d’oro consegnata a Silvano Bonini RODELLA
Tutti i premiati del Gran Premio Bresciaoggi nella grande festa del ciclismo bresciano: un momento davvero speciale FOTO RODELLAIl vicepresidente regionale Fabio Perego con Gianni Pozzani RODELLALa Leonessa d’oro consegnata a Silvano Bonini RODELLA

Un gran galà del ciclismo bresciano, impreziosito dal Gp Bresciaoggi, si è svolto ieri mattina nel salone Capretti dell’Istituto Artigianelli a Brescia stipato in ogni ordine di posti. Ospiti d’onore il professionista Jakub Mareczko, il vice presidente regionale Fabio Perego, Andrea Buccio (Cassa Rurale Darzo Lodrone), Angelo Martinoli (Polisportiva Paralimpica Vallecamonica). Assente Sonny Colbrelli, impegnato nell’allenamento quotidiano, rappresentato però dalla fidanzata Adelina e dalla mamma Fiorelisa.

La grande festa del ciclismo casareccio è iniziata con il fervorino del governatore provinciale della Federciclo Gianni Pozzani, seguito da Fabio Perego, Andrea Buccio, Angelo Martinoli e il nostro redattore Mario Mattei. Nei loro interventi hanno sottolineato l’importanza di questo momento a suggello di una stagione che ha portato in dote alla Leonessa allori nazionali e internazionali, nelle manifestazioni su pista, su strada, nella mountain bike e nell’handibike. Poi è iniziata la premiazione di tutti i campioni provinciali, regionali e nazionali di tutte le specialità e categorie tra l’entusiasmo generale.

Quindi, il momento tanto atteso della consegna dei riconoscimenti targati Bresciaoggi ai primi 3 classificati di tutte le categorie con l’aggiunta di 2 premi speciali realizzati da Ronchi Trofei riservati a Jakub Mareczko e Sonny Colbrelli. E proprio Kuba ha sottolineato l’importanza della nostra challenge. «Quando correvo nelle categorie giovanili correvo ogni volta per vincere, ma soprattutto per fare punti nella challenge di Bresciaoggi. I trofei vinti negli anni scorsi li conservo con grande affetto: sono stati i primi che mi hanno consacrato ai verici delle classifiche».

I PRIMI a ritirare i premi sono stati gli esordienti emozionatissimi, soprattutto Andrea Bono primattore nella categoria esordienti 2004, seguito da Nicola Cocca e Luca Furlan. Quindi è salito al proscenio Gabriele Raccagni, alla sua seconda affermazione consecutiva davanti a Sebastiano Minoia e Daniel Polato. L’allievo Federico Chiari è stato primattore sui valorosi Tomas Trainini e Walter Calzoni. Il terzetto l’anno prossimo sarà nell’organigramma di tre club orobici, nella fattispecie: Giorgi, Lvf, Cene. L’attesissimo Michele Gazzoli, da un paio di giorni in Toscana per impegni presi in precedenza, è stato rappresentato dall’ex professionista Giuseppe Franzoni. Stefano Taglietti e Luca Regalli sono stati gli altri due saliti sul podio. Infine i dilettanti, con Imerio Cima come sempre puntuale come un orologio svizzero. «Dire che tengo molto a questo premio è la pura verità. Non nascondo di aver messo nel mirino la vittoria fin da quando sono tornato alle corse dopo molte tribolazioni. Adesso che sono prossimo al debutto tra i professionisti con la Nippo Fantini con mio fratello Damiano, ripenso al mio recente passato giovanile e ai podi conquistati in questa manifestazione».

Un altro momento significativo è legato alla consegna della Leonessa d’Oro, toccata a Silvano Bonini. Da oltre sessant’anni nel ciclismo, è da sempre il riferimento dell’Sc Mazzano ex Molinettese Pasinflex Lombarda Tacchini Crotti Lampadari. Ma è pure presente nelle maggiori manifestazioni bresciane, sempre pronto a collaborare con qualsiasi organizzazione. Premio meritatissimo.

Infine, la Coppa Brescia targata Videoteam Rodella ha premiato le società classificate ai primi tre posti nelle categorie esordienti primo e secondo anno, allievi e juniores nella mountain bike e nelle corse su strada. Quindi l’arrivederci al 2018 con la speranza che sia un altro anno proficuo per il nostro ciclismo. Anche se conquistare 353 podi (122 vittorie, 121 secondi posti, 110 terzi) e due titoli europei (Michele Gazzoli) non sarà per nulla facile.

Angiolino Massolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
82
Frosinone
71
Parma
69
Palermo
68
Venezia
66
Bari
64
Cittadella
63
Perugia
60
Foggia
57
Spezia
53
Carpi
52
Salernitana
51
Cremonese
48
Cesena
47
Brescia
47
Pescara
47
Avellino
45
Ascoli
45
Novara
44
Entella
41
Pro Vercelli
40
Ternana
37
Avellino - Spezia
1-0
Brescia - Empoli
0-2
Carpi - Cittadella
1-1
Cremonese - Venezia
5-1
Entella - Frosinone
0-1
Foggia - Salernitana
1-0
Palermo - Cesena
0-0
Parma - Bari
1-0
Perugia - Novara
1-1
Pescara - Ascoli
0-1
Pro Vercelli - Ternana
2-1