Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
sabato, 21 ottobre 2017

Il Gp Camignone per la chiusura:
duecento juniores per la vittoria

La presentazione della corsa di chiusura per gli juniores FOTO RODELLA (BATCH)

Quasi duecento juniores a caccia del trono di Michele Gazzoli: nell’accogliente sala delle riunioni del ristorante Marchì, a Monticelli Brusati, è stata presentata la ventiquattresima edizione del Gp Polisporitva Camignone che il 15 ottobre chiuderà la stagione agonistica bresciana. La corsa come di consueto si snocciolerà sul classico circuito del Monterotondo e del Fantecolo che i corridori percorreranno sette volte, prima di iniziare quello conclusivo comprendente l’ascesa del Vallone, una sorta di «cote» come quelle che costituiscono test importanti nelle Corse del Nord. In caso di maltempo il Vallone sarà sostituito dalle Casotte. La partenza è stata anticipata alle 10, la conclusione dopo 117,500 chilometri intorno alle 13.

A fare gli onori di casa oltre a Gianni e Tiziana Zatti titolari del ristorante Marchì il presidente del team organizzatore Gino Rossi e il responsabile tecnico Cesare Boldi. Entrambi hanno ringraziato i collaboratori e rese note le novità d’annata: la riproposta del Vallone e la partenza anticipata. All’unisono hanno ricordato i corridori protagonisti della corsa, numerosi dei quali sono approdati al professionismo. Francesco Pasini, sindaco di Passirano, ha invece ricordato l’ìmportanza per la sua comunità della Polisportiva Camignone: «Ogni giorno riescono a far giostrare decine di giovani con grande passione e professionalità. Meritano tutti il ringraziamento della popolazione». Dello stesso tenore l’intervento di Marcello Bergoli che ha la delega per lo sport; Gianni Pozzani, presidente della Federciclo bresciana, ha invece sottolineato la valenza della Polisportiva Camignone «da oltre quarant’anni al timone di formazioni agonistiche e organizzazioni di valore». Sono altresì intervenuti l’ex tricolore Pierino Gavazzi con i professionisti Matteo Bono e Nicolas Marini insieme ai presidenti Fabrizio Bontempi (Rodengo Saiano) e Giancarlo Otelli (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco). A.MASS.