Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
11 dicembre 2018

Sport

Chiudi

08.12.2017

L’Europack ancora insieme: quarant’anni di emozioni

Il gruppo dell’Europack oggi: tanti campioni e tante emozioni concentrate in una sola serata per una bellissima pagina di ciclismo brescianoÉ il 1974:_ da sinistra Enrico Camanini, Delfino Tirsi, Attilio Cicci Petruzzi, Giuseppe Martinelli e Adriano BonardiLa squadra classe 1959 con il presidente Lino Alghisi: una delle tante forti formazioni dell’Europack
Il gruppo dell’Europack oggi: tanti campioni e tante emozioni concentrate in una sola serata per una bellissima pagina di ciclismo brescianoÉ il 1974:_ da sinistra Enrico Camanini, Delfino Tirsi, Attilio Cicci Petruzzi, Giuseppe Martinelli e Adriano BonardiLa squadra classe 1959 con il presidente Lino Alghisi: una delle tante forti formazioni dell’Europack

Angiolino Massolini Una intera giornata trascorsa insieme dopo quarant’anni abbondanti per ricordare i bei tempi andati: alcuni corridori della gloriosa Europack di Villa Pedergnano di Erbusco si sono dati appuntamento insieme a dirigenti e tecnici degli anni Settanta per rivivere emozioni intense e mai sopite che si portano appresso con grande affetto. Il Gs Europack fondato nel 1969 come Ronco Gussago e Gs Gavardo ha costituito un punto di riferimento costante per il ciclismo nazionale, bresciano in particolare, fino al 1978 quando patron Lino Alghisi decise di chiudere l’attività sportiva. Oltre a Lino Alghisi titolare dell’Europack del primo gruppo dirigenziale hanno fatto parte Mario Cavalleri, Sandro e Giuseppe Milini, Palo Rubagotti, Paolo Brescianini, Vincenzo Bresciani, Giuseppe Quarantini, Franco Romano e qualche altro appassionato di ciclismo. Nei dieci anni di attività alla conduzione tecnica si sono succeduti Mario Valentini, Lorenzo Serioli, Attilio Cicci Petruzzi e Franco Romano. Numerose le vittorie conseguite: praticamente impossibile ricordarle. ALL’APPUNTAMENTO organizzato dagli ex compagni di squadra di quell’epoca hanno risposto Gianpaolo Peri, Vittorio Benedetti, Wladimiro Petruzzi, Pierluigi Villa, Gianfranco Mombelli, Gianpaolo Brescianini, Giuseppe Morstabilini, Adriano Bonardi, Giuseppe Martinelli e Sergio Zoppi con un simpatico intruso, nella fattispecie il rovatese Pietro Mingardi nell’organigramma nel corso della sua carriera giovanile di Coma Monticelli, Ata San Silvestro e Longo Nivada. Assenti per problemi familiari alcuni corridori che hanno pure fatto la fortuna del team franciacortino, su tutti Carletto Pony Zoni che ha spedito un messaggio per salutare gli amici ed ex compagni di squadra. La rimpatriata ha ottenuto un grande successo perché a distanza di così tanti anni corridori e dirigenti si sono ritrovati per raccontarsi le vicende personali e nel contempo rivivere i momenti più palpitanti della loro attività giovanile. Gianpaolo Brescianini che più degli altri si è impegnato per rendere possibile questo evento, quando verso mezzanotte la combriccola si è divisa non ha saputo nascondere l’emozione: «Siamo davvero felici di essere riusciti a rimanere insieme per un giorno a tanti anni di distanza. È stato un piacere tornare a discorrere con dirigenti e compagni di squadra con i quali abbiamo trascorso gli anni più belli della nostra vita. Li abbraccio tutti e sarebbe bello riproporre l’incontro ogni anno, quantomeno questo è un mio sogno». GISUEPPE MARTINELLI che degli ex corridori in forza al club arancione è stato colui che ha avuto la carriera più brillante, sia da corridore che da tecnico, ha pure ricordato con piacere gli eventi che gli hanno permesso di scalare il vertice delle classifiche nazionali e internazionali: «Il momento più alto l’ho vissuto da professionista con la conquista di alcune vittorie, tra le quali tre tappe al Giro d’Italia. I successi dilettantistici a Guglielmo Tell, Giro d’Italia e soprattutto la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Montreal 1976 mi hanno lanciato nel firmamento mondiale. Ma nonostante i successi ottenuti ai massimi livelli ricordo con enorme piacere la mia prima vittoria ottenuta nel 1970 a Ospitaletto. Ed ssere qui con alcuni dei miei compagni di squadra è fantastico». Il «Peppo» di Lodetto di Rovato, giova ricordarlo, è il tecnico che ha portato alla vittoria i suoi corridori in nove Grandi Giri, ma il legame e il ricordo con l’Europack è unico e irripetibile. Tra i tecnici che si sono succeduti alla guida del Gs Europack erano presenti Attilio Cicci Petruzzi e Franco Romano. Petruzzi ha portato ai massimi livelli proprio Martinelli, Romano invece è stato colui il quale ha diretto gli ultimi corridori prima della chiusura dell’attività. «Cicci» di pochissime parole ha solo ricordato la semplicità e dedizione dei suoi corridori: «Sono padre di tre figli ma i corridori dell’Europack li seguivo come fossero figli adottivi. Ho usato bastone e carota ma essere qui con loro dopo tanti anni mi inorgoglisce». Adriano Bonardi fisioterapista di fama nazionale, già nell’organigramma del Basket Brescia quando sotto la regia del presidente Pedrazzini giocava all’Eib nel salutare gli amici non si è vergognato di versare qualche lacrima. «L’emozione è il sale della vita. Ritrovare gli amici di tanti anni fa è stato il più bel regalo che potessi desiderare. Ringrazio chi ha avuto l’idea e sono naturalmente pronto a partecipare ai prossimi incontri. Ritrovarsi è stato splendido». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
29
Lecce
26
Pescara
26
Cittadella
24
Hellas Verona
22
Brescia
21
Benevento
21
Perugia
21
Spezia
20
Salernitana
20
Cremonese
19
Ascoli
19
Venezia
19
Cosenza
14
Crotone
12
Padova
11
Carpi
10
Foggia
9
Livorno
9
Benevento - Hellas Verona
0-1
Cremonese - Cittadella
0-0
Lecce - Perugia
0-0
Livorno - Foggia
3-1
Padova - Palermo
1-3
Pescara - Carpi
2-0
Salernitana - Brescia
Spezia - Cosenza
4-0
Venezia - Ascoli
1-0
Crotone - [ha Riposato]