Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Sport

Chiudi

07.05.2010

E Lukanov saluta tutti «Verola sempre nel cuore»


 Emanuel Lukanov: il difensore bulgaro ha giocato con le maglie del Chiari e della Verolese
Emanuel Lukanov: il difensore bulgaro ha giocato con le maglie del Chiari e della Verolese

Vittoria interna con il Montebelluna e quota salvezza finalmente raggiunta. Miglior modo per salutare Emanuel Lukanov non poteva esserci.
GIÀ, PERCHÈ IL DIFENSORE della Verolese, bulgaro di nascita, domenica si è congedato dal pubblico del Bragadina, ha ricevuto l'ultimo abbraccio dai compagni e dai dirigenti, pronto a intraprendere a ritroso il viaggio che 12 anni fa lo portò in Italia.
Tornerà nella sua Bulgaria, Lukanov, e lo farà per intraprendere la carriera di allenatore, forte del patentino conseguito un paio di settimane fa nel nostro paese. Ad attenderlo una panchina nel settore giovanile del Cherno More, squadra della città di Varna, sulle rive del Mar Nero, iscritta al massimo campionato bulgaro (a due giornate dalla fine il Cherno More è settimo). «Devo pensare al mio futuro, alla mia carriera di allenatore - spiega il difensore della Verolese -. E poi devo pensare alla mia famiglia, al futuro di mio figlio. David ha cinque anni e a settembre inizierà ad andare a scuola. Credo che sia il momento giusto per riportarlo in Bulgaria e cominciare a fargli prendere più confidenza con la nuova lingua, con la sua nuova città. Più aspetto, e più sarà traumatico il distacco dall'Italia».
Insomma, una scelta professionale, ma anche una scelta di vita. Dopo 12 anni di calcio italiano, il momento è quello giusto per tornare a casa. «Ho sempre saputo che prima o poi sarei tornato in Bulgaria - prosegue Lukanov -. In Italia sono stato benissimo, la gente di Verola mi ha adottato, ma dentro di me sapevo che un giorno me ne sarei andato. Oggi, a 35 anni, con la carriera di calciatore ormai agli sgoccioli, quel giorno è arrivato». E dunque via verso una nuova vita, dopo essersi tolto pure qualche soddisfazione, calcisticamente parlando.
LA PRIMA STAGIONE in Italia risale al '98, coi colori del Derthona, in serie D. La svolta nel 2000, quando su di lui mette gli occhi il Pergo, che lo riporta nel nostro paese e gli offre una seconda chance. A Crema Lukanov rimane tre stagioni, due in Eccellenza e una in serie D. Ed è con la maglia gialloblù dei cremaschi che conquista il suo primo campionato: con Lucchetti in panchina, e compagni del calibro di Cazzamalli e Pedroni, stravince l'Eccellenza 2001-2002. Ancora un anno in D con il Pergo e poi, nel 2003, passa al Chiari della presidentessa Betty Piantoni.
E anche qui è subito promozione in Serie D, stavolta vincendo i play-off di Eccellenza: in panchina Riccadonna, in campo capitan Guindani e Guazzo. L'anno dopo ritrova Lucchetti alla Castellana, ancora in Eccellenza. Il sodalizio con il tecnico cremasco è di nuovo vincente: primo posto in campionato e promozione diretta in serie D. Poi la Verolese. Cinque le stagioni in biancoblù, compreso il campionato di Eccellenza vinto, ancora con Lucchetti in panchina, nel 2008, e le due salvezze in serie D ottenute agli ordini di Sergio Persegani e Giampietro Piovani. «I ricordi belli sono tanti - conclude Lukanov - e li porterò con me nella mia nuova vita. La cosa più bella che mi porto via? Mia moglie Nikoleta: è bulgara, ma l'ho conosciuta in Italia».
Luca Canini

Luca Canini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
24
Pescara
22
Salernitana
20
Cittadella
19
Lecce
19
Brescia
18
Hellas Verona
18
Benevento
17
Perugia
17
Cremonese
15
Ascoli
15
Spezia
13
Venezia
12
Crotone
12
Padova
11
Cosenza
8
Foggia
7
Carpi
7
Livorno
5
Ascoli - Padova
2-3
Brescia - Hellas Verona
4-2
Carpi - Benevento
2-2
Cittadella - Venezia
3-2
Cosenza - Lecce
2-3
Cremonese - Livorno
1-0
Palermo - Pescara
3-0
Perugia - Crotone
2-1
Salernitana - Spezia
1-0
Foggia - [ha Riposato]