Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 ottobre 2018

Sport

Chiudi

21.07.2013

Ecco Seck: segna e sogna «Brescia è la mia chance»

Baba Seck, 17 anni, centravanti senegalese: ambisce al ruolo di quarta punta nel Brescia di Giampaolo
Baba Seck, 17 anni, centravanti senegalese: ambisce al ruolo di quarta punta nel Brescia di Giampaolo

Gian Paolo Laffranchi TEMU' «Non sarà mai come Mario Balotelli, un talento nato per giocare a calcio, ma può diventare come Mario Gomez, che ha segnato e vinto tanto migliorando grazie al lavoro duro». La fotografia di Roberto Galletti è un attestato di stima per Baba Seck, attaccante senegalese del Brescia, 6 gol nella prima uscita amichevole in Valle Camonica (giovedì contro il Bienno; oggi può riprovarci con una selezione di dilettanti locali). Un futuro da SuperMario tutto da scrivere. Uomo nuovo dell'attacco biancazzurro, Seck, ma sarebbe meglio dire ragazzo, vista l'età non ancora da patente: 17 anni, saranno 18 il 25 dicembre. Galletti, ex giocatore di Cremonese, Perugia, Modena e Padova, l'allenatore che ha cresciuto Baba negli Allievi Nazionali biancazzurri prima e nel Rigamonti Nuvolera poi, ne conosce pregi e difetti. «Per questo – spiega Galletti – sono convinto che possa diventare un calciatore». SECK in pillole. I pregi: «Potenza e resistenza, abilità nel gioco aereo, motivazioni assolute, grande serietà». I difetti: «Prima di venire in Italia non aveva mai giocato in una squadra giovanile, dunque tatticamente è indietro. Il suo piede, il destro, è tecnicamente discreto». Insomma: non un fenomeno naturale, ma un giovane «determinatissimo e dai margini di miglioramento sconosciuti - assicura Galletti -. Io ho allenato sia Balotelli, nelle giovanili del Lumezzane, sia Seck, a Brescia, dunque posso dire che non sono paragonabili. Ma attenzione a Seck: con l'umiltà e la fame che ha, non si può sapere dove potrà arrivare». Nato a Dakar la notte di Natale del '95, gemello di Aliou che gioca in Senegal, fratello di Ibrahim che ha 24 anni e ha partecipato con la Nazionale alle Olimpiadi di Londra, Baba Seck è arrivato in Italia portato da Giovanni Piardi, è approdato agli Allievi del Brescia nel gennaio 2012, ha mostrato subito potenzialità atletiche notevoli: «Nei test fisici era il più forte anche senza preparazione, ma tatticamente doveva imparare tutto. Si è allenato con il Brescia 6 mesi. Poteva tesserarsi come dilettante, quindi, quando sono diventato allenatore del Rigamonti Nuvolera, sono stato contento di riaverlo in Eccellenza». Primi due mesi persi per un infortunio alla caviglia, un paio di squalifiche, ma anche 11 gol in 16 partite. E quest'estate 11 reti in 5 presenze al torneo notturno di Borgosotto. E una tripletta per tempo nella prima amichevole a Temù, una volta tornato al Brescia (e tesserato) dopo la stagione in prestito al Nuvolera. BABA la porta la vede, eccome. Tocchi semplici, ma anche eurogol al volo come l'ultimo rifilato al Bienno giovedì. «Concentrato, umile, compensa le lacune tattiche ancora da colmare con una grandissima voglia da fare. Io non sono convinto che alla sua età Ebagua fosse più forte. Questo ragazzo ha un sogno», sintetizza Galletti. Seck, fra i giovani in evidenza a Temù al pari di Bertoli e Camigliano, lo dice chiaramente: «Per me è fantastico essere qui, in ritiro con la prima squadra – sorride -. Giocare con il Brescia è la mia grande chance. Vicino a un bomber come Caracciolo posso imparare tante cose. E io devo imparare ancora tutto. È il modo migliore per crescere: quello che voglio fare. Giampaolo è un tecnico che spiega tutto, si fa capire bene. Io cerco di seguire tutti i suoi consigli. Cerco di meritarmi un po' di spazio». Magari da quarta punta alle spalle di Caracciolo & Corvia, in alternativa a Mitrovic, come Picci un anno fa. Rispetto al barese Antongiulio, Baba Seck è più timido. Molto più timido. Ma ha le idee chiare: «Voglio fare il calciatore. Voglio dimostrare che valgo il Brescia. Voglio migliorare tanto. Il mio modello è il francese Henry». Ma anche segnare come il tedesco Gomez non sarebbe male. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pescara
15
Hellas Verona
13
Lecce
12
Spezia
12
Palermo
11
Cremonese
11
Cittadella
10
Benevento
10
Brescia
10
Salernitana
10
Perugia
8
Crotone
7
Ascoli
6
Padova
6
Carpi
5
Foggia
4
Venezia
4
Cosenza
4
Livorno
2
Brescia - Padova
4-1
Carpi - Cosenza
1-1
Cremonese - Salernitana
0-0
Foggia - Ascoli
3-2
Hellas Verona - Lecce
0-2
Livorno - Spezia
1-3
Palermo - Crotone
1-0
Perugia - Venezia
1-0
Pescara - Benevento
2-1
Cittadella - [ha Riposato]