23 gennaio 2019

Sport

Chiudi

11.09.2014

Feralpi Salò show: vittoria
sonante al festival del gol

Passano tre minuti e la Feralpi Salò passa in vantaggio: è Abbruscato di testa a firmare l'1-0 FOTOLIVE
Passano tre minuti e la Feralpi Salò passa in vantaggio: è Abbruscato di testa a firmare l'1-0 FOTOLIVE

Fuochi d'artificio sotto la pioggia. La Ferapi Salò vince una partita pirotecnica, al termine di un'altalena di emozioni: subito avanti per 1-0, crolla in 7 minuti di ordinaria follia ma nella ripresa risale da 2-4 a 5-4, conquistando un successo entusiasmante.
Gara ricca di gol, di prodezze ed errori. La sera in cui si sblocca Abbruscato (sua la rete del vantaggio iniziale), va in tilt la difesa della Feralpi Salò, che non ne azzecca una, messa in difficoltà dalla rapidità di esecuzione del Pordenone, agile sulle fasce laterali, e perentorio in area. Così il primo tempo termina col sorprendente punteggio di 4-2 per i friulani.
Ma la ripresa regala emozioni a ripetizione. I verdeblù dimostrano di avere temperamento e personalità. Accelerano il ritmo, premono, mettono alle corde gli avversari. Li tengono in soggezione. E, soprattutto, rimontano. Grazie a un Pinardi imperiale, a un Fabris che non conosce un attimo di pausa, a un Juan Antonio dalla fiondata esplosiva, a un Abbruscato incontenibile e autore di una tripletta.
IN AVVIO Beppe Scienza ripresenta Tantardini (è al debutto stagionale, dopo la distorsione al ginocchio), e riporta Broli nel ruolo di terzino sinistro, in modo da schierare un attacco più acuminato. Nel Pordenone manca Zubin, ex centravanti di Lumezzane e Carpenedolo. Trascorrono appena tre minuti e la gara si sblocca. Broli lancia in profondità Gulin, sul cui cross Abbruscata gira di testa da distanza ravvicinata. Pochi istanti, e Tantardini finisce «ko» per una botta in testa: rientra con una vistosa fasciatura.  Il Pordenone, comunque, non demorde, e pareggia al 18'. Su un lunghissimo traversone da sinistra di Possenti, ex Lumezzane, Branduani non esce, e Barbuti insacca in acrobazia. La gara è vivace, con numerosi capovolgimenti di fronte. I friulani accelerano, e si portano in vantaggio al 22', grazie a un'incursione sulla destra di Maracchi, ex Venezia: sul cross radente, Tantardini, in spaccata, nel tentativo di anticipare Barbuti, spedisce in fondo al sacco: autorete. Al 25' Buratto, su punizione, infilza Branduani, che lascia passare il pallone sotto il corpo. La difesa della Feralpi Salò, che in 180' aveva preso appena un gol, a Novara,  stavolta ne becca tre in appena sette minuti.
Anche se sotto choc, i gardesani reagiscono, e accorciano le distanze alla mezz'ora, con un colpo di testa di Leonarduzzi, su angolo di Pinardi. Il capitano, friulano doc, segna contro i suoi corregionali: il modo per dare la carica, e sottolineare che al termine manca un'ora. Poco dopo Zerbo sfiora l'incrocio dei pali con un'azione personale. Ma al 40' il Pordenone allunga di nuovo: uno spiovente di Simoncelli, ex Rodengo Saiano, viene sfiorato di testa da Leonarduzzi: a due passi da Branduani, raccoglie Paladin, che realizza senza alcuna difficoltà. 4-2.
In avvio di ripresa Abbruscato dà un saggio di bravura, sfruttando una punizione con un tiro a giro. Il divario s'accorcia. E il pareggio (4-4) giunge grazie a una sventola di Juan Antonio: appena entrato, l'ex rifinitore del Brescia cattura un pallone vagante, e lo indirizza proprio all'incrocio dei pali. Da applausi. E' Elvis Abbruscato a mettere la ciliegia sulla torta, correggendo di testa, nel ribollire dell'area, una punizione a spiovere di Pinardi. È il gol che ribalta di nuovo l'altalena delle emozioni e regala alla Feralpi Salò una vittoria davvero pirotecnica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sergio Zanca
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
37
Brescia
35
Pescara
33
Lecce
31
Hellas Verona
30
Benevento
30
Spezia
27
Cittadella
27
Salernitana
27
Perugia
26
Ascoli
25
Cremonese
23
Venezia
22
Cosenza
20
Carpi
17
Foggia
16
Livorno
15
Padova
15
Crotone
14
Carpi - Foggia
0-2
Cosenza - Ascoli
0-0
Crotone - Cittadella
0-0
Lecce - Benevento
1-1
Padova - Hellas Verona
3-0
Palermo - Salernitana
1-2
Perugia - Brescia
0-2
Pescara - Cremonese
0-0
Spezia - Venezia
1-1
Livorno - [ha Riposato]