23 gennaio 2019

Sport

Chiudi

01.11.2011

Il Carpenedolo si affida a Torresani


 Angelo Colombo: lascia il Carpe penultimo con 6 punti. FOTOLIVE
Angelo Colombo: lascia il Carpe penultimo con 6 punti. FOTOLIVE

Marco Torresani è il nuovo allenatore del Carpenedolo. I rossoneri passano quindi da un quasi esordiente come Angelo Colombo (ha iniziato nel 2009) a un vero e proprio «guru» della serie D. Alle spalle di Torresani ci sono infatti più di vent'anni di carriera tra dilettanti e professionisti e una serie notevole di successi. Ha vinto 6 campionati con 4 squadre diverse: 2 in Eccellenza e C2 (con il Pavia), addirittura 4 in Serie D (Fiorenzuola, Legnano, Pavia e Crociati Noceto). In carriera ha guidato 9 squadre, saltando una sola stagione (nel '90-91) dal 1987 a oggi.
«Con questo curriculum non poteva che essere l'uomo giusto per il Carpenedolo - spiega il presidente Maurizio Viola -. Stavolta ho voluto andare sul sicuro, non posso più permettermi di sbagliare: questo tecnico è il massimo possibile».
TORRESANI, cremonese, 58 anni, torna nel Bresciano dopo un'esperienza a intermittenza al Montichiari (subentrato a Aldo Maccarinelli nel '96, a Gianfranco Lupi nel '97, ha iniziato il campionato '98, è stato esonerato per Roberto Soldà e infine richiamato). Anche in estate è stato vicino ai rossoneri, ma poi è arrivato Colombo. «Lo avevo segnalato a Viola - ammette il direttore sportivo Marco Bosio -. Poi però si concretizzò il ritorno di Colombo e non se ne fece niente».
Un matrimonio ritardato solo di qualche mese: «È una scelta che fa piacere - dice il nuovo allenatore del Carpenedolo -. Ho avuto un'impressione positiva dalle persone che mi hanno contattato e ho accettato l'offerta. Il resto però lo dovrò vedere sul campo: devo ancora scoprire i giocatori».
Torresani ha già visionato il Carpenedolo per due volte in questa stagione: «Ho assistito alla partita vinta con il Gozzano e a quella con il Fidenza - rivela -. Soprattutto con il Gozzano ho visto una squadra ferita, che veniva da tante sconfitte e aveva addosso la paura. Giocava tra l'altro con un nuovo modulo, un 3-5-2 correttivo rispetto al 4-4-2 con cui aveva lavorato in preparazione. Ma è tutto quello che so sulla mia nuova squadra. Dentro alla società non ci sono stato, non conosco altro della gestione».
Conosce bene, però, i numeri di questo Carpe: «Ha preso 20 gol in 10 partite: è un dato che deve far riflettere - sottolinea Torresani -. Il mio lavoro dei prossimi giorni sarà di capire il motivo di questi numeri così penalizzanti, ora non me la sento di dire se sia un problema di uomini o di atteggiamento. Devo prima conoscere i giocatori».
Torresani si sofferma poi su un'altra, dolorosa analisi. «Si è creata una tendenza perdente da qualche anno - dice -. Senza voler dare colpe specifiche a nessuno credo ci sia da fare un esame della situazione. Voglio capire cos'è che rende questo ambiente perdente».
UNA RISPOSTA arriva dal suo predecessore. «La società deve farsi un esame di coscienza - suggerisce infatti Angelo Colombo -. Sono tre anni che si retrocede e bisogna che qualcuno si prenda le proprie responsabilità. Escluso il presidente, che mette soldi e fa sacrifici ma per impegni lavorativi non opera direttamente in società. Ci sono però tanti dirigenti che sono a contatto diretto ogni giorno con la squadra e che non aiutano l'ambiente. C'è bisogno che vengano stabiliti alcuni ruoli e alcuni compiti, altrimenti non si potrà rimediare a questa situazione».
Colombo è chiaro anche sullo scarso rendimento durante la sua gestione: «Assolvo presidente e giocatori - dice -. La colpa è mia, dello staff tecnico e dei dirigenti».

Alberto Armanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
37
Brescia
35
Pescara
33
Lecce
31
Hellas Verona
30
Benevento
30
Spezia
27
Cittadella
27
Salernitana
27
Perugia
26
Ascoli
25
Cremonese
23
Venezia
22
Cosenza
20
Carpi
17
Foggia
16
Livorno
15
Padova
15
Crotone
14
Carpi - Foggia
0-2
Cosenza - Ascoli
0-0
Crotone - Cittadella
0-0
Lecce - Benevento
1-1
Padova - Hellas Verona
3-0
Palermo - Salernitana
1-2
Perugia - Brescia
0-2
Pescara - Cremonese
0-0
Spezia - Venezia
1-1
Livorno - [ha Riposato]