Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 dicembre 2018

Sport

Chiudi

20.01.2010

Il Palazzolo si affida a Lucchetti


 L'intesa Lucchetti-Mulazzi «benedetta» da Sala. FOTOLIVE/Davide Elias
L'intesa Lucchetti-Mulazzi «benedetta» da Sala. FOTOLIVE/Davide Elias

Nuovo presidente, nuovo direttore generale, nuovo direttore sportivo e nuovo allenatore. Si è alzato ieri il sipario sul nuovo Palazzolo, quello del post Piantoni, del post Lanzani, del post Liborio, quello del quarto presidente in un anno. A guidarlo sarà Natalino Mulazzi, imprenditore che opera nel campo dei servizi di vigilanza (il gruppo Athena) ed è proprietario di una sala Bingo in città. Direttore generale, come annunciato ieri, Enrico Gheda, direttore sportivo sarà Stefano Chiari (che già da prima di Natale si era messo al servizio della causa biancazzurra). In panchina, ed era l'ultimo tassello mancante, Maurizio Lucchetti, ex Castellana e Verolese, al rientro in pista dopo un anno e mezzo lontano dai campi, chiamato a rilevare il timone dal traghettatore Sergio Bertelli.
IL NUOVO PALAZZOLO è stato tenuto ieri a battesimo, durante la conferenza stampa di presentazione, dal sindaco Alessandro Sala. Mulazzi è alla prima esperienza assoluta da dirigente calcistico, e, con i tempi che corrono, questa sarebbe già di per se una notizia. «Cosa mi ha spinto a entrare nel mondo del calcio? La passione e l'entusiasmo. Mi dispiaceva vedere una piazza come Palazzolo languire in ultima posizione». E allora ecco l'idea di rilevare la quota di maggioranza da Mario Liborio, per dare alla società nuove prospettive e una nuova stabilità. «L'obiettivo primario è provare a salvarsi, ma c'è tanto da lavorare - ha ammesso ieri Mulazzi -. Ci rimboccheremo le maniche e con l'aiuto dei palazzolesi e delle istituzioni cercheremo di rimettere a posto le cose. Sono consapevole che ci saranno da fare dei sacrifici, anche dal punto di vista economico, ma questo non mi spaventa».
Mulazzi presidente, Liborio vice, come già ai tempi della Piantoni. «Mi faccio da parte per il bene del Palazzolo - ha precisato l'ex numero uno -. Resterò comunque all'interno della società per garantire la continuità col passato e salvaguardare il legame con il paese». Felice di rientrare in pista da direttore generale anche Enrico Gheda, deus ex machina dell'operazione che ha portato Mulazzi in riva all'Oglio.
«Dieci anni fa sedevo in panchina - ha ricordato l'ex Pedrocca e Bagnolese -, e adesso ritorno con un ruolo diverso, ma con lo stesso entusiasmo di un tempo. Certo, mi piacerebbe che la squadra riuscisse a salvarsi, e faremo di tutto perché ciò accada, ma il mio obiettivo a lungo termine è anche quello di risollevare il settore giovanile, riportare in alto i colori del Palazzolo in tutti i campionati. Alla prima squadra, poi, da oggi ci penserà Maurizio Lucchetti, un tecnico che conosce la categoria».
Maurizio Lucchetti è al rientro dopo il divorzio lampo dalla Verolese nella passata stagione. Proprio la squadra che sarà l'avversario da battere domenica, quando, dopo un anno e mezzo di attesa, l'ex Castellana potrà tornare a sedersi su una panchina. «Aspettavo l'occasione giusta - ha spiegato Lucchetti -. Palazzolo è una piazza importante e con la società si è parlato di un progetto a lungo termine. Certo, si tratta di una bella sfida, ma che si può vincere». Magari anche grazie all'aiuto del mercato, che nelle prossime ore potrebbe regalare un paio di rinforzi. «Stiamo seguendo due giovani - ha confermato il diesse Stefano Chiari -, per dare l'ultimo ritocco alla rosa in vista dell'obiettivo salvezza. Noi ci crediamo». Infine, è arrivata anche la benedizione del sindaco Alessandro Sala, che ha voluto esserci per confermare la ritrovata sintonia con la società biancazzurra. «Mi auguro che sia la volta buona - ha esordito scherzando il primo cittadino -. Sono sicuro che il nuovo presidente saprà rimettere insieme tutti i cocci e spero che si riesca anche a mantenere la categoria».
Luca Canini

Luca Canini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
30
Brescia
27
Lecce
26
Pescara
26
Cittadella
25
Hellas Verona
22
Benevento
22
Perugia
22
Spezia
21
Venezia
20
Ascoli
20
Salernitana
20
Cremonese
19
Cosenza
15
Crotone
13
Carpi
13
Foggia
12
Padova
11
Livorno
10
Ascoli - Cittadella
1-1
Brescia - Lecce
2-1
Carpi - Salernitana
3-2
Cosenza - Benevento
0-0
Crotone - Venezia
1-1
Foggia - Cremonese
3-1
Hellas Verona - Pescara
Palermo - Livorno
1-1
Perugia - Spezia
1-1
Padova - [ha Riposato]