Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 ottobre 2017

Sport

Chiudi

25.09.2017

La Feralpi Salò è
bloccata: pari amaro
con tanto veleno

Sergio Zanca

VICENZA

Illude, e si illude, la Feralpi Salò, che prende in mano le redini della gara, scandisce il gioco e il ritmo, amministra la manovra con intelligenza, non sbaglia nulla, e passa in vantaggio con l’implacabile Guerra (6° gol, capocannoniere del campionato). Il Vicenza è in soggezione, per nulla incisivo.

Proseguendo così, la partita sembra segnata. Feralpi Salò sicura e precisa, il Vicenza inconcludente, persino fischiato dal suo pubblico. Il cambiamento avviene quando l’allenatore dei veneti, Alberto Colombo, decide il tutto per tutto, inserendo tutte le punte a disposizione. Passa a un 4-4-2 molto offensivo, con Nicola Ferrari, ex del Salò, a fianco di Comi, e due esterni (Lanini, Giacomelli) in grado di spingere sulle fasce, in modo da trasformare il modulo in un 4-2-4.

DI FRONTE alla pressione dei padroni di casa, la Feralpi Salò soffre, pur avendo la possibilità di distendersi alla ricerca del contropiede. Michele Serena avrebbe bisogno di uno come Alcibiade per irrobustire la linea arretrata, ma il difensore è infortunato. Sull’ennesimo angolo, Paolo Marchi perde il duello d’alta quota con Comi, che di testa firma il gol dell’1-1.

I gardesani hanno ancora un’opportunità, quando Emerson indirizza un lancio filtrante verso Ferretti, trattenuto vistosamente da Romizi in area. Sarebbe rigore, però l’arbitro Andreini non fa una piega. Inutili le proteste dei gardesani. Ne fa le spese Serena, allontanato dalla panchina.

Comunque è un punto prezioso, quello raccolto dai verde blu in casa della capolista appaiata, alla vigilia, al Pordenone, che lunedì prossimo sarà al «Turina», in notturna, sotto gli occhi delle telecamere di Rai Sport. Resta il rimpianto di un successo sfumato nonostante l’abilità creativa.

Due le defezioni dell’ultima ora in casa Feralpi Salò: il difensore Alcibiade è rilevato da Ranellucci, il rifinitore Voltan da Jawo. In panchina compare per le prima volta la punta Mattia Marchi, ex Mantova, finito ko (stiramento) a Livorno, in Coppa ITalia, il 30 luglio. Il modulo è il solito 3-5-2. Il Vicenza propone il 4-3-3. L’attacco è guidato da Nicola Ferrari, ex Salò, col quale ha conquistato la coppa Italia d’Eccellenza e la promozione in D. L’altro ex, Lorenzo Tassi, parte dalla panchina.

È LA FERALPI SALÒ a rendersi subito pericolosa: Martin allunga a Jawo, che scavalca con un pallonetto il portiere Valentini: sulla linea Guerra è contrato da due avversari. Al 32’ Jawo ci prova di sinistro, fuori di poco. Il Vicenza impegna Caglioni solo al 40’ con un tiro di Milesi, corretto leggermente da Crescenzi.

Feralpi Salò in vantaggio al 42’. Un corner di Emerson è allontanato, raccoglie Dettori che da destra, lascia partire un lungo traversone, pizzicato da Malomo: il pallone finisce sulla sinistra a Guerra, che fulmina Valentini.

Il Vicenza comincia ad affacciarsi in avanti. Alimi, ex Lumezzane, insidia Caglioni in un paio di circostanze, poi è Comi a impensierire il portiere. Al 32’ il pareggio, su angolo di Giacomelli corretto in acrobazia da Comi. Poi l’episodio del rigore non concesso e l’espulsione di Serena.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
17
Palermo
15
Frosinone
15
Venezia
14
Carpi
14
Cremonese
13
Perugia
13
Pescara
13
Bari
13
Cittadella
13
Avellino
13
Novara
13
Salernitana
12
Entella
12
Parma
11
Ternana
10
Brescia
10
Spezia
10
Foggia
10
Pro Vercelli
9
Ascoli
9
Cesena
7
Ascoli - Venezia
3-3
Avellino - Salernitana
2-3
Brescia - Novara
0-1
Carpi - Cesena
2-1
Cittadella - Cremonese
1-2
Foggia - Perugia
2-1
Frosinone - Palermo
0-0
Parma - Pescara
0-1
Pro Vercelli - Bari
2-2
Ternana - Spezia
4-2
Entella - Empoli
2-3