23 gennaio 2019

Sport

Chiudi

03.04.2014

La Scalmati rinasce dalla Terza: il calcio che ha segnato un'era

I fratelli Giovanni e Luigi Delpero con la gloriosa maglia della Scalmati
I fratelli Giovanni e Luigi Delpero con la gloriosa maglia della Scalmati

Torna la Scalmati. Chi se la ricorda? Se le mani alzate sono pochine, allora mettiamola pure così. Chi si ricorda di Gianpietro Piovani? Ecco, già meglio. Centrocampista classe '68, oggi è allenatore degli Allievi nazionali alla Feralpi Salò, e «ieri» è stato calciatore di Brescia, Parma, Cagliari, Piacenza (una vita, 11 anni, 341 presenze, 57 gol), Livorno, Lucchese, Ivrea, Lumezzane, Chiari, Rodengo e Verolese. E prima di vestire tutte queste maglie, il «Pio» è stato, appunto, una giovane promessa della Scalmati di Gerolanuova.
Maglia viola, dna vincente, vocazione innata nello scovare e valorizzare i giovani talenti, la società nacque a Torbole alla fine dei '70s, da Ezechiele Scalmati, che con la famiglia era (ed è) titolare di un mobilificio. Fu poi trasferita a Gerolanuova, con il talent scout pompianese Geni Piacentini a ereditarne la gestione. E con lui scomparve, attorno alla seconda metà degli anni '90. Ora sta per tornare. Si chiamerà Scalmati Football Club.
La pazza idea è venuta a Emanuele Pedroni e Alberto Forbice, entrambi classe '75, tutti e due allevati da «Pulcini» nella Scalmati di Geni. Un'estate fa, dopo la vittoria al Torneo delle Classi di Pompiano (si gioca per anno di nascita), s'interrogavano sul proprio futuro da dilettanti: «Giocare ancora un anno a buoni livelli e poi rifondare la prima società della nostra vita, è stata la risposta - ammette Alberto Forbice -. La Scalmati è stata una società gloriosa, che ha segnato un'epoca. Perché non farla tornare? Partiremo con un campionato di Terza, poi penseremo al settore giovanile, che era il cuore del calcio di Geni Piacentini». Oltre a Piovani, la Scalmati produsse tanti giocatori poi «girati» al calcio professionistico o regalati al mondo dei dilettanti: Alessandro Pedroni (Inter e Torino), il fratello Emanuele e Forbice, i fratelli Giovanni e Luigi Delpero. E dalla prossima stagione? «Si giocherà in Terza, abbiamo già trovato gli sponsor, ci sono le autorizzazioni per utilizzare il vecchio nome e c'è il campo - ammette Alberto Forbice -. L'unico dubbio ce l'ha il Pedro: allenare o giocare ancora un anno?» La squadra giocherà a Gerolanuova e sarà composta da giocatori pompianesi, reclutati grazie al nome (e alla bravura) di Forbice e Pedroni. E si giocherà subito per il vertice. Così anche Pompiano avrà il suo derby: sarà Uso contro Scalmati.A.A.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
37
Brescia
35
Pescara
33
Lecce
31
Hellas Verona
30
Benevento
30
Spezia
27
Cittadella
27
Salernitana
27
Perugia
26
Ascoli
25
Cremonese
23
Venezia
22
Cosenza
20
Carpi
17
Foggia
16
Livorno
15
Padova
15
Crotone
14
Carpi - Foggia
0-2
Cosenza - Ascoli
0-0
Crotone - Cittadella
0-0
Lecce - Benevento
1-1
Padova - Hellas Verona
3-0
Palermo - Salernitana
1-2
Perugia - Brescia
0-2
Pescara - Cremonese
0-0
Spezia - Venezia
1-1
Livorno - [ha Riposato]