Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 gennaio 2018

Sport

Chiudi

17.12.2017

Centrale McDonald’s d’attacco: vincere stavolta vale doppio

Giacomo Bellei, 29 anni, schiacciatore e opposto della Centrale
Giacomo Bellei, 29 anni, schiacciatore e opposto della Centrale

Salvatore Messineo Si rinnova il più lungo derby lombardo di A2 maschile. Stasera, al PalaSanFilippo, con inizio alle 19,30 la Centrale McDonald’s torna a confrontarsi, per la tredicesima volta, la settima in casa, contro il Cantù. Una sfida che rievoca brutti ricordi, legati alle sfide-salvezza della passata stagione culminate con la retrocessione del Brescia in serie B, salvo poi il ripescaggio. «Ci ricordiamo ancora bene quelle partite – ammette Roberto Zambonardi, tecnico della Centrale McDonald’s -, ma certo non vogliamo più ripetere quell’esperienza. Il conto con Cantù resta aperto anche se all’andata ci siamo già presi una bella rivincita andando ad espugnare il loro campo (3-1) e a conquistare tre punti. Non siamo però sazi e vogliamo fare punti anche nella sfida odierna». FARE PUNTI o addirittura vincere non sarà facile. Brescia, in serie positiva da 4 giornate nel corso dei quali ha fatto quasi il doppio dei punti dell’andata (11 contro 6), ma avrà di fronte un avversario che nel turno infrasettimanale ha superato addirittura la capolista Tuscania per 3-1. «Una partita tra due squadre che stanno bene - conferma Zambonardi -. Nell’ultima giornata Cantù ha battuto la capolista Tuscania, mentre noi abbiamo espugnato il campo dello Spoleto, secondo in classifica. Sarà un match difficile e complicato, ma anche affascinante. Vincere significherebbe allontanare Cantù. I 3 punti ci servirebbero pure per mantenere il 4° posto. Sarà determinante l’apporto del pubblico». POTRÀ essere più determinante la qualità della battuta della Centrale McDonald’s. Contro la ricezione non molto affidabile del Cantù, il servizio potrebbe far pendere l’ago della bilancia a favore dell’una o dell’altra squadra. Molto dipenderà poi dallo stato di salute di Bellei. L’opposto bresciano soffre di una periostite tibiale alla gamba sinistra che non gli permette di saltare come vorrebbe e che lo sta condizionando. Brescia non può permettersi di rinunciare a un opposto del suo calibro a pieno regime, specie in questa fase del campionato in cui ci si gioca l’accesso ai play-off. Bellei comunque sarà nel sestetto base incrociato al palleggiatore Tiberti, Esposito e Codarin al centro, Cisolla e Mazzon in banda, Fusco libero. Rispetto all’andata, il Cantù di Luciano Cominetti dovrebbe presentare una sola novità: Mirko Baratti in regia al posto di Lorenzo Piazza. Immutato il resto con Caio opposto, Robbiati e Monguzzi al centro, Ricardo e Roberto Cominetti, figlio del tecnico, in banda, Butti libero. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
39
Frosinone
37
Empoli
34
Bari
34
Parma
33
Cremonese
32
Cittadella
32
Spezia
30
Venezia
29
Carpi
29
Pescara
28
Salernitana
26
Avellino
25
Perugia
24
Novara
24
Entella
24
Brescia
23
Cesena
23
Foggia
22
Ternana
21
Ascoli
20
Pro Vercelli
18
Avellino - Ternana
2-1
Brescia - Ascoli
0-1
Carpi - Bari
0-0
Cremonese - Cesena
1-0
Foggia - Frosinone
1-2
Palermo - Salernitana
3-0
Parma - Spezia
0-0
Perugia - Empoli
2-4
Pescara - Venezia
1-0
Pro Vercelli - Cittadella
1-2
Entella - Novara
2-1