Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 gennaio 2018

Sport

Chiudi

03.01.2018

Centrale McDonald’s, serve un’impresa d’autore

Lo schiacciatore Alberto Cisolla, 40 anni, dà indicazioni alla Centrale McDonald’s: è sfida alla capolista
Lo schiacciatore Alberto Cisolla, 40 anni, dà indicazioni alla Centrale McDonald’s: è sfida alla capolista

Fuochi d’artificio a non finire. Il Capodanno è passato, ma la pallavolo non vuole saperne di far morire lo spettacolo. Ecco pertanto servito, nel campionato di Serie A2 maschile, un turno infrasettimanale di fuoco. La Centrale McDonald’s, partita alla volta di Viterbo, affronterà stasera la capolista Tuscania. I laziali finora hanno raccolto 43 punti, 2 in più del Bergamo, seconda in classifica. Non perdono da 3 turni ma, soprattutto, non hanno mai conosciuto sconfitta in casa. Non solo: nella roccaforte del Pala Malè i primi della classe della A2 maschile hanno lasciato solo un punto sul pavimento, proprio contro la seconda della classe Agnelli Caloni Bergamo. DIFFICILE FARE diversamente, del resto, con una squadra tanto completa da vantare uomini del calibro di Piscopo (10 stagioni in Superlega) e Festi (promosso con il Sora la scorsa stagione), e martelli come Mochalski all’opposto, Shavrak in banda (41 punti in 2 nella partita d’andata a Brescia, finita 3-1 per gli ospiti), o lo stesso Matej Cernic (ex bandiera della nazionale italiana). Cosa può avere dalla sua la Centrale Mc Donald’s Brescia, contro una tale corazzata? Anzitutto, l’entusiasmo dopo la super vittoria di 3 giorni fa al San Filippo contro Gioia del Colle (3-0). Poi, la voglia di raggiungere i play-off per davvero. Un reparto di centrali tra i più assortiti del girone. E un Cisolla sempre verde che, anche la scorsa gara, ha messo giù solo palle pesantissime: «La partita sarà indubbiamente molto difficile – conferma lo schiacciatore trevigiano della Centrale Mc Donald’s Brescia-, e noi facciamo storicamente più fatica quando c’è il turno infrasettimanale. Di sicuro, però, siamo carichi, non abbiamo paura, né soggezione, solo rispetto, perché sappiamo di poter dare fastidio a tutti. Potrà succedere di andar sotto, e sarà lì che non ci dovremo scoraggiare». L’ALTRA BUONA NOTIZIA, per Brescia, è che, tra le fila avversarie, mancherà Matteo Pedron, il palleggiatore titolare, fuori per una distorsione alla caviglia: «È sicuramente positivo per noi, anche se i nostri ragazzi non sono esenti da piccole sfortune – spiega Roberto Zambonardi, allenatore dei Tucani –. Tiberti ha un’infiammazione al ginocchio sinistro, Bellei il solito problema alla tibia, Esposito un problema alla spalla destra». I 3 giocatori biancazzurri, tuttavia, stringeranno i denti e saranno regolarmente in campo stasera nel match che non vale solo per il prestigio:«Sarà una bella partita – assicura Zambonardi –. Il Tuscania ha un gioco molto potente, soprattutto in attacco e in battuta. Ha un pubblico caloroso. Riuscire a far punti sarebbe davvero un gran bel modo di iniziare questo 2018. Siamo in un buon momento - conclude l’allenatore della Centrale Mc Donals’s -, possiamo farcela». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ludovico Messineo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
39
Frosinone
37
Empoli
34
Bari
34
Parma
33
Cremonese
32
Cittadella
32
Spezia
30
Venezia
29
Carpi
29
Pescara
28
Salernitana
26
Avellino
25
Perugia
24
Novara
24
Entella
24
Brescia
23
Cesena
23
Foggia
22
Ternana
21
Ascoli
20
Pro Vercelli
18
Avellino - Ternana
2-1
Brescia - Ascoli
0-1
Carpi - Bari
0-0
Cremonese - Cesena
1-0
Foggia - Frosinone
1-2
Palermo - Salernitana
3-0
Parma - Spezia
0-0
Perugia - Empoli
2-4
Pescara - Venezia
1-0
Pro Vercelli - Cittadella
1-2
Entella - Novara
2-1