Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
martedì, 17 ottobre 2017

Gussago, pronto riscatto
Gardonese a gonfie vele

Alessandra Pedretti (Gardone) (BATCH)

Dopo la sconfitta di misura contro il Borgovolley (3-2), la Lpr Record Supercyclon Gussago si riscatta prontamente battendo in trasferta le mantovane del Borgovirgilio per 3-0, confermandosi così al primo posto in classifica del girone A della Coppa Lombardia femminile con 2 punti di vantaggio proprio sulle ragazze del Borgo. La squadra allenata da Giovanni Benedini ha però una partita in meno e può ancora operare il sorpasso vincendo la gara in programma mercoledì.

Viaggia invece a gonfie vele la Beretta Gardonese che va a vincere a Iseo contro la Siderurgica Leonessa con un netto 3-0, infilando così la terza vittoria consecutiva e confermandosi al comando del girone B a punteggio pieno con quattro punti di vantaggio proprio sulle iseane. Manerbio, con un solo punto, e Cus Bresciavolley, ancora a zero, restano invece lontanissime dalla vetta.

NEL GIRONE C il Centaurus Palazzolo vince la prima gara contro il Civitas Cividate al Piano per 3-1, ma si trova con tre punti di distacco dalla capolista Seriana.

Nel girone Q invece comandano Zizioli Mazzano e Torbole Casaglia con due vittorie a testa e mercoledì è previsto (ore 21 ad Azzano Mella) lo scontro diretto per decidere chi sarà la capolista prima dell’inizio (sabato prossimo) del girone di ritorno. Alle spalle delle due capoclassifica c’è l’Industrial Frigo Bedizzole, che si è facilmente aggiudicata il derby contro la Sanitars Maclodio con il punteggio di 3-0.

Nel maschile, il Valtrompia conquista la seconda vittoria consecutiva battendo per 3-0 anche il Rolls Cremona e si conferma al primo posto del girone B (riposavano l’Adro, secondo in classifica con 3 punti, e l’Area volley Brescia, ultimo a quota zero con il Rolls).

I lupi valtrumplini sbranano i cremonesi con un severo 3-0 e con parziali senza storia (25-8, 25-10, 25-12). B.M.