Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
lunedì, 23 ottobre 2017

Il Brescia Volley punta sulla linea verde

La formazione del Brescia Volley ai nastri di partenza in Serie D (BATCH)

Il Brescia Volley è pronto a ripartire, ancora dalla serie D femminile, con un organico ringiovanito e un nuovo allenatore, Federico Papa: «Dopo la salvezza dell’anno scorso raggiunta solo alla penultima giornata – dice il presidente Giambattista Cabra – abbiamo deciso di ringiovanire, cambiare la guida tecnica e allo stesso tempo intensificare il nostro rapporto con il Cus Brescia che quest’anno si presenterà ai nastri di partenza con una squadra under 13, 14 e probabilmente under 16. Giovanissime che speriamo possano avere un futuro e uno sbocco in serie D. Per la prima squadra abbiamo deciso di ringiovanire la rosa e affidarla ad un allenatore altrettanto giovane, ma allo stesso tempo esperto come Federico Papa». Dopo aver festeggiato i 20 anni e avuto in gestione il Vittorio Mero di Folzano, che sarà centro regionale di badminton e il campo adiacente di calcio sarà sfruttato dalle società di tamburello, la società ha in serbo altre iniziative. «Vogliamo portare delle modifiche, ma allo stesso tempo tentare di realizzare un paio di campi di beach volley – dice Cabra che avrà come suo vice Giancarlo Fontana, presidente onorario Claudio Valotti e consiglieri Francesca Pizzoferrato, Emma Cabra, Giancarlo Pellizzari, Luca Pellegrino e Andrea Nardi – per soddisfare la grande voglia degli sportivi bresciani di avere dei campi all’aperto».

L’attenzione principale della società resta però sulla serie D femminile che ha subito tanti cambiamenti: «Abbiamo cambiato ben nove giocatrici su tredici dell’anno scorso – dice Papa che si avvale della collaborazione del secondo Luca Bertolassi, del direttore sportivo Simone Zoni e del team manager Mattia Giudici -. Abbiamo confermato la centrale Sabrina Duina e le schiacciatrici Cassandra Martinelli, Alice Pedersoli e l’opposto Susan Van Nieuwpoort. Nuove e più giovani tutte le altre. Obiettivi? Raggiungere una salvezza tranquilla, ma allo stesso tempo poter fare un divertente campionato. Ho delle ragazze giovani, ma c’è tanta voglia di lavorare e di imparare e questo è un buon segnale per raggiungere i nostri obiettivi».B.M.