Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
giovedì, 19 ottobre 2017

Il Palageorge riabbraccia la Serie A
con un quadrangolare extra lusso

Il Palageorge torna agli antichi fasti e mette in scena un quadrangolare superlusso con 4 squadre di Superlega a confronto a un paio di settimane al via del massimo campionato di pallavolo (si parte il 15 ottobre).

S’inizia alle 17.30 con un derby lombardo tra il Gi Group Monza e il Revivre Milano, anteprima della seconda giornata di campionato (22 ottobre) in programma a Busto Arsizio. Tra i brianzoli ci sarà Simone Buti, capitano della nazionale italiana, voluto da Julio Velasco all’Acqua Paradiso nel 2006-2007, ma da vedere anche gli schiacciatori cechi Dzavoronok e Finger, il forte opposto tedesco Hirsh oltre ai centrali azzurri Beretta e Barone. Nella squadra milanese, allenata da Andrea Giani e Matteo De Cecco, ex schiacciatore della Bipop Brescia nel 1994-95 con Andrea Anastasi come allenatore, ci sarà una vecchia conoscenza degli sportivi bresciani come Nicola Daldello, ex palleggiatore del Bedizzole (2008-09), oltre agli schiacciatori in rappresentanza di metà Europa come Cebulj (slovacco), Schott (tedesco), Klinkenberg (belga) e Abdel-Aziz (olandese).

IL SECONDO CONFRONTO (alle 20,30) metterà di fronte la Calzedonia Verona e il Bunge Ravenna e i tifosi bresciani potranno ri-abbracciare Nikola Grbic un palleggiatore che iniziò la sua carriera italiana al PalaGeorge proprio con la Gabeca all’età di 21 anni, nel 1994-95, allenata da Stelio De Rocco con un sestetto base composto da Pasinato opposto. Martinelli e Zoodsma al centro, Pippi e capitan Giazzoli in banda e in panchina Grazietti, Fabbrini, Da Roit, Molteni, Coco e Egidi e che si affermò due anni dopo (1996/97) prima di spiccare il volo verso altre grandi palcoscenici italiani. Ma se con Grbic sarà un bel tuffo nel passato, a 20 anni fa, il presente sarà il greco Djuric, schiacciatore di 211 centimetri, i centrali Birarelli e Mengozzi e il primo iraniano, Manavinezhad, a giocare in Italia. Nel Bubge Ravenna da tenere sotto osservazione gli schiacciatori Poglajen (argentino), Buchegger (austriaco), Gutierrez (cubano) e Marechal (francese).

Per assistere alle due gare il biglietto costa 6 euro, un abbonamento anche per le gare di domani (alle 15 la finale per il 3° posto e alle 17,30 per il primo) costa 8 euro. S.M.