Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 giugno 2018

Sport

Chiudi

04.03.2018

Il Pisogne torna a correre: buona la prima per Ferrari

L’esultanza delle giocatrici del Pisogne: grande vittoria a Bassano
L’esultanza delle giocatrici del Pisogne: grande vittoria a Bassano

Buona la prima. L’esordio del nuovo coach Stefano Ferrari è positivo e porta all’Iseoserrature Pisogne un bel 3-0, insieme ad un sospiro di sollievo per l’inversione di rotta. Dopo un periodo negativo, che ha visto le camune perdere 8 nelle ultime 10 gare, oltre che 2 allenatori uno dopo l’altro - prima Bonollo, poi Scaccia -, finalmente il Pisogne vede la luce e batte in trasferta il Brunopremi Bassano con un netto 3-0. E se esultare è d’obbligo, è però altrettanto opportuno considerare che il Bassano è il penultimo della classifica del girone di Serie B1, con soli 5 punti all’attivo, e che, nonostante questo, ha dato filo da torcere a Biava e compagne, trascinando pure l’ultimo set ai vantaggi. Insomma, se la partenza è buona, è anche evidente che c’è ancora tanto da fare ma contava riassaporare il gusto del successo.. Nel primo parziale l’Iseoserrature si allontana sul 4-7, ma le venete impattano sul 7 pari, dopo il 10-10, passano avanti per 12-10 e 14-11. Il Pisogne ribatte, pareggia e ribalta ancora il punteggio (18-21), il Bassano tenta di rimanere attaccato al risultato accorciando sul 21-23. Ma sono le camune a dettare legge, premendo sull’acceleratore e chiudendo sul 21-25. Il Brunopremi Bassano reagisce e nel secondo set volano sul 4-0; dopo l’8-4 il Pisogne riesce ad erodere le distanze, salendo sul 9-7 e allungando sul 15-18. Ceron alza il muro (15-21), Rizzo non molla e segna il 19-23, ma ancora una volta le bresciane hanno la meglio, con Dall’Acqua che mette a terra la palla del 20-25. LE AVVERSARIE non si danno per vinte e nel terzo parziale si portano ancora avanti per 7-3 e per 10-5. Black out totale per le ospiti, che rimangono ferme fino al 17-8. Qui Ferrari fa un cambio in regia con Rosso al posto di Bacciottini, e la situazione cambia: il distacco si riduce fino al 19-15, ci pensa poi Biava a salire sul 20-19, Ceron piazza anche il punto del vantaggio (21-22). Si inizia a lottare punto su punto ma, ancora una volta, sono proprio le bresciane a sigillare il match con la palla del 24-26. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

B.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
82
Frosinone
71
Parma
69
Palermo
68
Venezia
66
Bari
64
Cittadella
63
Perugia
60
Foggia
57
Spezia
53
Carpi
52
Salernitana
51
Cremonese
48
Cesena
47
Brescia
47
Pescara
47
Avellino
45
Ascoli
45
Novara
44
Entella
41
Pro Vercelli
40
Ternana
37
Avellino - Spezia
1-0
Brescia - Empoli
0-2
Carpi - Cittadella
1-1
Cremonese - Venezia
5-1
Entella - Frosinone
0-1
Foggia - Salernitana
1-0
Palermo - Cesena
0-0
Parma - Bari
1-0
Perugia - Novara
1-1
Pescara - Ascoli
0-1
Pro Vercelli - Ternana
2-1