Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 novembre 2018

Sport

Chiudi

03.08.2018

Valsabbina Millenium, la partenza sarà in salita

La Serie A1 nell’orizzonte della Valsabbina Millenium che ha conosciuto il cammino del prossimo anno
La Serie A1 nell’orizzonte della Valsabbina Millenium che ha conosciuto il cammino del prossimo anno

Prima gara in trasferta a Novara il 28 ottobre, esordio al Palageorge il Primo novembre contro il Bisonte Firenze, ultima partita in casa contro Scandicci domenica 31 marzo: sono queste le date principali della stagione della Banca Valsabbina Millenium. «MA NOI NON SIAMO molto felici di queste date - ammette il direttore generale della Banca Valsabbina Emanuele Catania-. La Federazione internazionale ha compresso il calendario tra i mondiali di settembre e ottobre e gli appuntamenti di marzo e aprile. Ma va bene così, noi comunque dobbiamo pensare a salvarci». Si giocherà anche il giorno di Santo Stefano a Conegliano, mentre si tornerà tra le mura casalinghe sabato 29 dicembre per l'ultimo match del girone d'andata. Il fortino del Palageorge, teatro della storica promozione delle leonesse in A1, non sarà quindi a proteggere le atlete di Mazzola all'esordio nella massima serie: «Avremo un esordio con una big -continua Catania- e assaggeremo subito il massimo livello, così potremo prendere bene le misure. Anzi le atlete di Novara, impegnate ai mondiali, potrebbero non aver creato ancora un affiatamento così forte, e questo potrebbe giocare a nostro favore. Però noi dovremo essere bravi ad approfittarne». L'inizio del campionato non sarà facile anche perché, nelle prime quattro gare, tre saranno in trasferta: «Certo, sarà un inizio in salita -ammette Catania- e non dovremo prenderlo alla leggera». Senza contare che il 26 dicembre la Banca Valsabbina non giocherà in casa: «Saremo nella terra del prosecco, a Conegliano -rimarca Catania-, perdiamo Santo Stefano, ma avremo comunque in casa le gare del 23, del 29 dicembre e del 6 gennaio. Poi la partita contro Conegliano non è quella che dobbiamo vincere, anzi sarà un onore». DOPO LA CONCLUSIONE della regular season avranno inizio i play off per le prime otto, con i quarti di finale da giocarsi al meglio delle tre gare. Le semifinali si disputeranno invece al meglio dei cinque match, che si chiuderanno entro il 12 maggio. Al termine della stagione, l'ultima in classifica sarà retrocessa in A2, e nel caso questa fosse il Club Italia, toccherà alla penultima in lista. Per la Coppa Italia si manterrà la stessa formula della stagione passata: le prime 8 squadre in classifica passeranno ai quarti di finale, con gara di andata e di ritorno (e in caso di spareggio un eventuale Golden set). I quattro team vincitori si sfideranno nella Final Four, prevista in sede unica. •

Biancamaria Messineo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
24
Pescara
22
Salernitana
20
Cittadella
19
Lecce
19
Brescia
18
Hellas Verona
18
Benevento
17
Perugia
17
Spezia
16
Cremonese
15
Ascoli
15
Venezia
12
Crotone
12
Padova
11
Cosenza
8
Foggia
7
Carpi
7
Livorno
5
Ascoli - Padova
2-3
Brescia - Hellas Verona
4-2
Carpi - Benevento
2-2
Cittadella - Venezia
3-2
Cosenza - Lecce
2-3
Cremonese - Livorno
1-0
Palermo - Pescara
3-0
Perugia - Crotone
2-1
Salernitana - Spezia
1-0
Foggia - [ha Riposato]