Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
martedì, 17 ottobre 2017

L’anno super di Galuppini
e un obiettivo ben chiaro:
«Voglio arrivare in fondo»

Un campionato di serie D vinto da protagonista a Piacenza lo scorso anno, il titolo temporaneo di re dei bomber del girone nella stessa categoria ma con la maglia del Ciliverghe, 20 gol realizzati nell’ultimo anno solare e la consapevolezza di averci preso gusto e di aver imboccato la strada vincente. In più, a consacrarlo ulteriormente in orbita Pallone d’Oro, è arrivato per lui anche lo scettro settimanale: Francesco Galuppini è stato il giocatore maggiormente votati dai lettori di Bresciaoggi.

UNA SODDISFAZIONE che lo porta a compiere un importante passo in avanti anche ragionando in ottica di classifica generale e a prendersi quella rivincita per quella manciata di voti che solo al termine della precedente votazione lo aveva portato ad accontentarsi del secondo posto parziale. Vedendo sfuggire una ghiotta occasione.

Ma Francesco, che nel corso della sua maturazione calcistica si è trasformato in un attaccante di razza, non ha dovuto molto per mettere a segno un altro prezioso gol. Approfittando della chance successiva.

«Non mi aspettavo un riconoscimento così importante da parte del pubblico, dei lettori e dei tifosi - esordisce senza nascondere la propria emozione l’attaccante del Ciliverghe - C’è tanta felicità perché significa che quello che sto facendo vedere in campo viene apprezzato, anche se la strada da percorrere per provare a vincere questo importante Pallone d’Oro è ancora molto lunga». La competizione non manca, anche se Francesco Galuppini non ha dubbi nell’evidenziare in questo senso gli altri candidati più meritevoli.

«Ci sono tanti giocatori che avrebbero ottimi motivi per vincere, ma se dovessi scegliere direi Fausto Ferrari e Alessandro Bertazzoli. Il primo ha disputato una carriera straordinaria e con l’Orceana sta facendo benissimo, mentre Alessandro gioca con me e lo ritengo un ragazzo con un grande potenziale che a sua volta ha saputo fare bene con la maglia del Ciliverghe: 25 gol in due anni non si segnano per caso. È un giocatore straordinario».

Intanto Francesco Galuppini traccia la strada da percorrere in questa prima parte di 2017, con obiettivi di squadra e traguardi personali ben chiari.

«VINCERE il Pallone d’Oro è un sogno che spero di realizzare, anche se il mio obiettivo è quello di essere utile alla mia squadra per arrivare a raggiungere le nostre ambizioni. Penso ai play-off, traguardo sul quale stiamo puntando e che vogliamo coronare al termine di questa stagione, mentre per quanto riguarda i gol da segnare spero di farne il più possibile, ovviamente, non voglio pormi limiti».