23 gennaio 2019

Sport

Chiudi

01.12.2011

Remondina-Carrarese, è una storia di amici


 Gianmarco Remondina, 53 anni: l'allenatore della Feralpi Salò domani sfida da ex la Carrarese
Gianmarco Remondina, 53 anni: l'allenatore della Feralpi Salò domani sfida da ex la Carrarese

Da calciatore ha girato l'Italia: l'esordio a Romano di Lombardia, in provincia di Bergamo, nel '77-78, l'unico anno di serie D, quindi Pro Vercelli, Forlì, Pavia, Sambenedetto del Tronto, Carrara, Reggio Emilia, Orzinuovi, Andria, Lecco e Brescello. Da allenatore ha iniziato a Legnano, poi Crema, le giovanili del Brescia, Canzo, Sassuolo, Piacenza, Verona e Ferrara, sulla panchina della Spal. E così domani sera, nell'anticipo di Prima Divisione, con la sua Feralpi Salò Gianmarco Remondina affronterà la Carrarese, squadra in cui ha militato per il periodo più lungo (dall'81 all'85), e alla quale è rimasto particolarmente legato. Per il tecnico di Trenzano sarà come ripercorrere il periodo migliore della carriera.
«QUANDO SONO ANDATO in Toscana - rammenta Remondina- avevo 23 anni. C'erano il portiere Aliboni, il difensore Chiodini, l'attaccante Gigi Zerbio, Davide Del Nero, papà di Simone, il centravanti Bressani. Un impatto duro. Corrado Orrico ci faceva lavorare sodo, con metodi e sedute completamente diversi dagli altri. Dopo avere faticato a capirlo, lo abbiamo seguito, conquistando la promozione dalla C2 alla C1, con 20 vittorie in 34 partite». Capocannoniere del campionato un altro bresciano: Zerbio, 18 gol: «Con Gigi ho avuto un rapporto fraterno. Viaggiavamo insieme, e dividevamo la camera d'albergo. Al Perugia, in B, si mise subito in evidenza, segnando alla grande, ma venne fermato dal mal di schiena, altrimenti la sua carriera sarebbe stata eccellente». E Aliboni...«Un pazzo scatenato. Per me avrebbe potuto giocare in A. Fa il preparatore dei portieri con Silvio Baldini. Ogni estate, a Marina di Carrara, frequento il suo stabilimento balneare». Chiodini, stopper implacabile. «Aveva una forza fisica incredibile, e un'elasticità di piedi straordinaria, dovuta al fatto che da piccolo frequentava una scuola di danza classica. Da ballerino a stopper arcigno».
Negli anni successivi ha avuto a fianco Savino, ora procuratore, Lombardi, Baiguera, il centravanti Cacciatori. Nell'83 Orrico si trasferì a Brescia, e portò molti dei suoi giocatori. Lei, invece, rimase a Carrara. «D'inverno Corrado si fece vivo. Avrebbe voluto che accettassi le offerte del Brescia per il campionato successivo. Ma in primavera si dimise, lasciando a Guido Settembrino».
NELL'ULTIMA STAGIONE con la società del...marmo ('84-85) ecco Mario Somma, difensore. «A quei tempi non avrei mai pensato che si sarebbe trasformato in un allenatore di alto livello», assicura Remondina, successivamente passato alla Reggiana. «Dalla Toscana sono venuto via con la soddisfazione di avere vissuto un periodo entusiasmante, e con una...perla: Tiziana, tennista, diventata mia moglie». Che gli ha dato Anna, cresciuta con la racchetta in mano, e Giacomo, ora nelle giovanili della Rudianese. Una famiglia di autentici sportivi.
Ma domani i ricordi dovranno essere cancellati: «Non sarà facile. Conquistata la promozione, la squadra di Sottili dispone di una rosa consolidata, e sta volando, oltre le più rosee previsioni. Corrent, che ho avuto a Verona, Giuseppe Giovinco, fratello di Sebastian, Orlandi, ex Carpenedolo, l'attaccante Gaeta, ex Legnano con Scienza: gente temibile. Ma noi daremo il massimo».

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
37
Brescia
35
Pescara
33
Lecce
31
Hellas Verona
30
Benevento
30
Spezia
27
Cittadella
27
Salernitana
27
Perugia
26
Ascoli
25
Cremonese
23
Venezia
22
Cosenza
20
Carpi
17
Foggia
16
Livorno
15
Padova
15
Crotone
14
Carpi - Foggia
0-2
Cosenza - Ascoli
0-0
Crotone - Cittadella
0-0
Lecce - Benevento
1-1
Padova - Hellas Verona
3-0
Palermo - Salernitana
1-2
Perugia - Brescia
0-2
Pescara - Cremonese
0-0
Spezia - Venezia
1-1
Livorno - [ha Riposato]