Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 novembre 2017

Sport

Chiudi

05.11.2017

È sempre Calvisano
Potere giallonero
per vincere il derby

Può esultare il Patarò CalvisanoJuan Novillo: per l’argentino di Tucuman due calci fondamentali per la vittoria del Patarò Calvisano
Può esultare il Patarò CalvisanoJuan Novillo: per l’argentino di Tucuman due calci fondamentali per la vittoria del Patarò Calvisano

Il tuffo liberatorio di Fabio Semenzato, che tre minuti oltre l’ottantesimo calcia fuori il pallone e si lascia cadere in terra con i pugni chiusi, è l’immagine di copertina con cui ricordare il successo del Patarò Calvisano nel big-match di Viadana: vittoria numero cinque della stagione dei campioni d’Italia, che al termine di una delle gare più sofferte degli ultimi anni riescono comunque ad aumentare il divario al comando della classifica d’Eccellenza.

Il vero uomo copertina della sfida dello Zaffanella è invece Juan Novillo, che con 14 punti all’attivo e due drop a referto veste nuovamente i panni dell’eroe e trascina il Calvisano a un successo insperato a sette minuti dalla fine quando, con l’uomo in più e con la meta del +4, i mantovani sembravano aver capitalizzato un secondo tempo di assoluto dominio.

I padroni di casa prevalgono sul piano del volume di gioco e del possesso, ma la vittoria finale prende la direzione della Bassa bresciana grazie all’astuzia alla capacità di essere letale del Patarò Calvisano, che ha sofferto sul piano fisico per lunghi tratti della gara ma è riuscito a colpire grazie al contributo dei singoli. La «cura Viadana» non regala dunque quelle certezze ritrovate nella vittoria in Continental Shield di due settimane fa, ma quello contro gli uomini di Pippo Frati resta comunque un successo che ribadisce ancora una volta che il campionato d’Eccellenza ha un solo padrone, anche quando questo non convince sul piano del gioco.

IN AVVIO DI MATCH a partire con il piglio migliore sono i padroni di casa, abili a farsi spazio sul piano fisico e a colpire al termine di una pressione ai pali con il tuffo di Bergonzini. Lo svantaggio scuote però Calvisano, che inizia a macinare gioco e affida la risposta alla velocità della trequarti. Novillo inaugura il suo contributo con un calcio, ma è un altro argentino, Joaquin Paz, ad aprire con un break di oltre 50 metri l’azione che, sviluppatasi lungo l’out sinistro, permette a Susio di realizzare la marcatura del sorpasso.

La gara è piacevole e si gioca metro su metro, proprio come aveva previsto Massimo Brunello alla vigilia. A pochi minuti dal rientro negli spogliatoi per l’intervallo, però, Novillo torna protagonista e sbriglia con un delizioso drop un attacco del Patarò nei ventidue metri di casa. Al rientro in campo sul 7-13, la parte migliore della sfida arriva nel secondo tempo. I primi trenta minuti di gioco si disputano infatti nella metà campo dei campioni d’Italia, con Viadana che fa la voce grossa in mischia chiusa. Al quarto d’ora, in superiorità numerica per il giallo a D’Onofrio, l’apertura a largo per Spinelli riporta sotto i mantovani che, ancora per mano dell’estremo, mettono la freccia per il sorpasso al termine di una bella multifase al minuto 28.

In quattordici uomini e sotto nel punteggio, il pomeriggio allo Zaffanella sembra non riservare più nulla di buono al Patarò, che nei minuti finali risorge. Novillo, con un calcio piazzato e poi con un nuovo drop, riporta avanti i bresciani a pochi secondi dalla fine. A tempo scaduto, Semenzato scarica l’adrenalina con il calcione che fa calare il sipario su un match vietato ai deboli di cuore.

IL TECNICO del Calvisano, Massimo Brunello, nel dopogara dice: «E’ stata una partita difficile e tirata fino alla fine. Ho visto comunque una grande prova di carattere da parte dei ragazzi, che con grande lucidità hanno voluto conquistare la vittoria. Abbiamo voluto far prevalere l’efficienza alla tattica– sottolinea il coach –, ma sono comunque soddisfatto per aver strappato un successo in una trasferta difficile come questa».

Andrea Dimasi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Bari
26
Parma
26
Frosinone
25
Venezia
25
Palermo
25
Empoli
24
Cremonese
22
Salernitana
22
Cittadella
21
Pescara
20
Carpi
20
Avellino
19
Perugia
18
Novara
18
Brescia
18
Foggia
18
Spezia
17
Pro Vercelli
16
Entella
16
Ternana
15
Cesena
14
Ascoli
13
Brescia - Spezia
1-1
Empoli - Cesena
5-3
Foggia - Ternana
1-1
Frosinone - Avellino
1-1
Novara - Bari
1-2
Palermo - Cittadella
0-3
Parma - Ascoli
4-0
Perugia - Carpi
5-0
Pescara - Pro Vercelli
3-1
Salernitana - Cremonese
1-1
Entella - Venezia
0-0