Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 novembre 2018

Sport

Chiudi

30.10.2017

Brescia, sette mete per tornare in corsa con tutti

Jacopo Gustinelli, estremo del Rugby Brescia: contro l’Asr Milano è andato in meta nel primo tempo
Jacopo Gustinelli, estremo del Rugby Brescia: contro l’Asr Milano è andato in meta nel primo tempo

Per dimenticare le prime quattro sconfitte della stagione, al Brescia di Marco Pisati serviva una prestazione così. Nel delicato match dell’Invernici contro Milano, una gara da dentro o fuori contro l’unica formazione insieme ai biancoblù che non aveva ancora vinto prima d’oggi una partita, la Leonessa si scatena e trova un successo che cancella definitivamente il pesante -4 in classifica. In via della Maggia, un pomeriggio di gioia mancava da tempo, ma grazie a sette mete e alla precisione di Gelmini dalla piazzola, autore di un ottimo 7/7 in sede di trasformazione, Locatelli e compagni si regalano una giornata di gloria e si preparano ad affrontare il girone di ritorno della prima fase con un ritrovato ottimismo.

VITTORIA doveva essere e vittoria è stata, anche se dopo una manciata di secondi coach Pisati e i suoi ragazzi avevano tutte le ragioni per pensare all’ennesima uscita di strada: complice un pallone perso sotto i pali, il Brescia regala la prima meta del pomeriggio all’Asr Milano. La reazione della Leonessa, però, è rabbiosa, i graffi non tardano ad arrivare. I biancoblù si aggrappano alla mischia e costruiscono la rimonta a partire dal minuto numero 10, quando il tallonatore Zoli sfonda di potenza la difesa ospite e vola a marcare il pareggio. Passano cinque minuti e a violare l’area di meta biancorossa è Gustinelli, bravo a ricevere lo scarico di Bertè per la marcatura del sorpasso.

L’Invernici è una bolgia e il calcio di Goretti porta il punteggio sul 14-10, ma appena l’ovale torna nelle mani del Brescia, i padroni di casa allungano nuovamente grazie a un acuto personale di Casali che permette poi a Gazzoli di tuffarsi in mezzo i pali per la terza meta del pomeriggio. Per la quarta, quella del bonus, non bisogna aspettare più di tanto, perché al 35’, sull’asse Bertè-Secchi Villa, è dell’ala la fuga oltre la linea di gesso che chiude gara e questione bonus. Al riposo sul 28-10, alla ripresa dei giochi il Brescia non è ancora sazio e bagna la seconda frazione con la meta di Zoli che dopo appena sessanta secondi si toglie la soddisfazione della doppietta.

Sul 35-10, massimo vantaggio del match, la Leonessa commette però l’errore di mettersi a sedere e lasciare campo agli ospiti. I biancoblù si trovano anche con l’uomo in meno, complice il giallo allo spagnolo Alfredo De La Rubia, nazionale giovanile iberico al debutto stagionale. Milano si mette a correre e con una doppia marcatura si riporta a -4. E’ però soltanto uno spavento, perché nel giro di cinque minuti il Brescia torna a pedalare e con le mete di Fierro e Reboldi. E torna al successo dopo nove gare.

Andrea Dimasi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
24
Pescara
22
Salernitana
20
Cittadella
19
Lecce
19
Brescia
18
Hellas Verona
18
Benevento
17
Perugia
17
Cremonese
15
Ascoli
15
Spezia
13
Venezia
12
Crotone
12
Padova
11
Cosenza
8
Foggia
7
Carpi
7
Livorno
5
Ascoli - Padova
2-3
Brescia - Hellas Verona
4-2
Carpi - Benevento
2-2
Cittadella - Venezia
3-2
Cosenza - Lecce
2-3
Cremonese - Livorno
1-0
Palermo - Pescara
3-0
Perugia - Crotone
2-1
Salernitana - Spezia
1-0
Foggia - [ha Riposato]