Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 ottobre 2018

Sport

Chiudi

18.12.2017

Brescia, una caduta meno dolorosa del solito

La terza linea Alessandro Rossini è agganciato alla caviglia da un avversario del Noceto
La terza linea Alessandro Rossini è agganciato alla caviglia da un avversario del Noceto

Andrea Dimasi Il Brescia di Marco Pisati incappa nell’ottavo k.o. del suo campionato. Non è bastato esprimere un maggior volume di gioco, determinante ai fini della sconfitta è la scarsa precisione dalla piazzola: due trasformazioni fallite hanno pesato sul risultato finale. E così, dopo aver lasciato il campo con tre mete all’attivo e un -2 e un punticino che muove la classifica, coach Pisati e i suoi ragazzi possono sperare in un 2018 un po’ meno negativo. PER TUTTO il corso del primo quarto di gara, è il Brescia ad avere il possesso dell’ovale: i biancoblù schiacciano Noceto nella sua metà campo, si presentano due volte sotto i pali senza trovare il varco giusto e, contro un avversario troppo attendista nel primo tempo, l’Invernici sogna il colpo grosso. A sbloccare il punteggio, tuttavia, sono gli ospiti. Al primo affondo nei ventidue avversari, gli uomini di Larini colpiscono grazie a un forcing risolto oltre la linea di gesso dal tuffo vincente di Boccalini. Se in touche la contesa pende a favore degli emiliani, il Brescia fa invece la voce grossa nel gioco aperto, ma a condizionare una prima frazione sono i tanti palloni persi da entrambe le squadre che vanno all’intervallo sul 7-0 per Noceto. Dopo un primo tempo non proprio emozionante, la ripresa si infiamma e passano quattro minuti per il primo timbro di giornata della Leonessa. A schiodare lo 0 dal tabellone pensa Mariani, bravo a conquistare l’ovale nei ventidue metri e a occupare il varco vincente per la corsa oltre i pali. Gli uomini di Pisati crescono, e dopo pochi minuti l’Invernici torna a infiammarsi con la marcatura di Zoli che, sulle sorti di una touche ai cinque metri, si fa trascinare dai compagni in area di meta avversaria. Conquistato finalmente il timone del match anche nel punteggio, nella parte centrale di gara i biancoblù si addormentano e lasciano l’iniziativa a Noceto. GLI OSPITI si riportano infatti avanti con la fuga in campo aperto di Albertini e lo scarico decisivo per il primo acuto pomeridiano di Savina. La stessa ala torna poi protagonista superata di poco la mezz’ora, approfittando di un intercetto ai danni di Gustinelli e creando il solco decisivo per l’esito finale. Nei dieci minuti finali il Brescia torna protagonista e Masgoutiere e compagni vengono premiati dopo due minuti di assedio ai cinque metri ospiti con la meta tecnica che vale la consolazione del punto bonus. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pescara
18
Hellas Verona
13
Lecce
12
Spezia
12
Palermo
11
Cremonese
11
Cittadella
10
Benevento
10
Brescia
10
Salernitana
10
Perugia
8
Crotone
7
Ascoli
6
Padova
6
Carpi
5
Foggia
4
Venezia
4
Cosenza
4
Livorno
2
Ascoli - Carpi
Benevento - Livorno
Cittadella - Brescia
Cosenza - Foggia
Crotone - Padova
Lecce - Palermo
Salernitana - Perugia
Spezia - Pescara
1-3
Venezia - Hellas Verona
Cremonese - [ha Riposato]