Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 dicembre 2017

Sport

Chiudi

20.03.2017

Calvisano sempre
più in alto, Minozzi
è un’arma letale

La seconda linea Agustin Cavalieri fa valere la sua stazza fisica contro il viadanese Menon FOTOLIVEJimmy Tuivaiti e il Calvisano alla carica: bella vittoria a ViadanaMatteo Minozzi premiato come miglior giocatore dell’incontro
La seconda linea Agustin Cavalieri fa valere la sua stazza fisica contro il viadanese Menon FOTOLIVEJimmy Tuivaiti e il Calvisano alla carica: bella vittoria a ViadanaMatteo Minozzi premiato come miglior giocatore dell’incontro

Se la vittoria non è una scoperta per il Calvisano non lo sono più ormai neppure le prestazioni e l’estro di Matteo Minozzi. Per l’ennesima partita stagionale, è il trequarti padovano l’uomo in più capace di prendere per mano Calvisano e condurlo fino al successo. Che giochi estremo, apertura o ala non fa differenza, Minozzi è il fulcro del gioco del Patarò, e allo Zaffanella anche l’ottimo Viadana di Filippo Frati deve inchinarsi al giallonero, che con audacia ed esperienza riscatta nella frazione un primo tempo opaco e giocato sottotono. L’avvio micidiale di Morelli e compagni, capaci di colpire al primo affondo quando, dopo quattro minuti, un’azione in multifase gestita nei ventidue metri apre al primo acuto pomeridiano di Minozzi, fa pensare al solito match a senso unico per i bresciani, che invece subiscono il ritorno di un avversario che mette sul piatto superiorità in mischia, voglia e continua ricerca della profondità. Il Patarò si complica la vita con qualche errore di troppo e trova più di una volta il varco chiuso per tornare a colpire nella metà campo mantovana; dall’altra parte i padroni di casa si affidano al buon piede di Ormson per risalire il campo, e quando la contesa in mischia si porta sotto i pali calvini, Viadana non fa sconti a nessuno. Al 16’ l’ingenuità di Andreotti costringe i suoi a giocare con l’uomo in meno, e a due minuti dal ritorno in campo della seconda linea, un assedio ai cinque metri da parte dei padroni di casa viene risolto con il tuffo decisivo di Brandolini. L’altro pilone di Viadana, Antonio Denti, non vuole essere da meno e così, sulle sorti di una nuova ruck sotto i pali, la casacca numero uno viola l’area di meta bresciana per la seconda volta nel giro di pochi minuti.

SUL 12-5 A UNA manciata di secondi dall’intervallo, la prima pezza per la rimonta della capolista la mette il solito Minozzi, bravo a farsi trovare al posto giusto al momento giusto sull’apertura del gioco sul lato sinistro. Il riposo non stravolge gli equilibri in campo, ma sul rettangolo dello Zaffanella si vede finalmente un Patarò più concreto. Dopo quaranta minuti avari di emozioni e con poco spettacolo in campo, la contesa decolla e la ripresa si fa più godibile. Dopo sei minuti il solito scatenato Minozzi firma il tris del suo pomeriggio “danzando” come al solito lungo l’out sinistro del campo, ma la risposta lampo di Ormson dalla piazzola fa restare in scia un Viadana che sogna il colpaccio di giornata. A spezzare i sogni dei mantovani ci pensano Schipani e ancora Minozzi: il direttore di gara allontana dieci minuti Krumov, mentre il trequarti di Calvisano aumenta il bottino personale centrando i pali con un drop da distanza siderale. Nei minuti finali la gara va scemando e, complice il caldo, l’intensità cala alla distanza. Ancora Ormson trova al piede i punti del 18-23 che regalerebbero ai padroni di casa un punto meritato, ma sui titoli di coda Minozzi realizza il piazzato che fa salire a 21 il suo contributo personale allo Zaffanella e priva i mantovani dei punto di bonus. Nel dopogara Massimo Brunello si congratula con i suoi. «E’ stata la partita dura che ci aspettavamo alla vigilia – spiega il coach del Calvisano -. Viadana ha dimostrato di essere una bella squadra, ma noi abbiamo interpretato bene il match, e la nostra reazione nella ripresa è stata determinante per la vittoria finale. Si tratta di un successo importante per la classifica, e vittorie ottenute in campi come questo ci danno fiducia».

Andrea Dimasi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
32
Parma
30
Frosinone
30
Empoli
29
Bari
29
Cittadella
28
Cremonese
27
Venezia
27
Carpi
24
Perugia
23
Salernitana
23
Novara
23
Spezia
23
Entella
21
Avellino
21
Brescia
21
Pescara
21
Cesena
21
Ternana
18
Pro Vercelli
18
Foggia
18
Ascoli
15
Ascoli - Entella
1-1
Bari - Palermo
0-3
Cesena - Pescara
4-2
Cittadella - Avellino
2-2
Empoli - Carpi
1-0
Frosinone - Brescia
2-0
Novara - Cremonese
1-1
Salernitana - Perugia
1-1
Spezia - Foggia
1-0
Ternana - Parma
1-1
Venezia - Pro Vercelli
1-1