22 febbraio 2019

Sport

Chiudi

21.01.2018

Delusione Calvisano Non arriva alla meta ed è fuori dall’Europa

Il Calvisano sulle ginocchia: la squadra giallonera è stata eliminata dal torneo europeoNon è bastata la meta di Dal Zilio
Il Calvisano sulle ginocchia: la squadra giallonera è stata eliminata dal torneo europeoNon è bastata la meta di Dal Zilio

Andrea Dimasi Dopo quasi due anni dalla sconfitta contro Timisoara, proprio quell’avversario che i campioni d’Italia avrebbero potuto affrontare nel prossimo turno del Continental Shield, si chiude l’imbattibilità casalinga del Patarò Calvisano e con essa anche la speranza di partecipare alla prossima edizione della Challenge Cup. Nel match di ritorno contro i tedeschi dell’Heidelberger, primo vero bivio della stagione dei gialloneri, Morelli e compagni non rimontano il -5 con il quale si era chiusa la gara di andata allo Sportzentrum e anzi, incassano una sconfitta dolorosa dal punto di vista del gioco e dell’intensità. In un confronto chiuso con ben sette cartellini gialli e uno rosso, un Calvisano nervoso, poco lucido e troppo frenetico commette un errore dietro l’altro e rende più agevole il compito degli ospiti che, come nella sfida di sette giorni prima, sono bravi ad approfittare della gentilezza dei campioni d’Italia. SE IL CONTO DELLE METE si chiude sull’1-1, facendo seguito al 4-4 della prima sfida, proprio come all’andata Heidelberger approfitta della precisione dei suoi calciatori dalla piazzola e, con tanti errori in chiave disciplina, ai gialloneri non resta altro che mettersi a sedere e salutare l’impegno europeo che si chiude con tanta amarezza e mille rimpianti. Fin dal fischio d’inizio, il ritmo in campo è altissimo. Il Patarò entra in campo con il piede giusto e mette il confronto sul binario favorevole per almeno un quarto d’ora. All’avvicinarsi del termine del primo quarto, tuttavia, nei ragazzi di Brunello subentra la confusione e la frenesia, e a risentirne è manovra e gestione dell’ovale. Così al primo vero affondo nei ventidue di casa, Heidelberger colpisce: il cross-kick di Armstrong è un gioiell”, e alla bandierina sinistra è Liebig ad annullare il piazzato iniziale di Mortali. E’ sempre Calvisano a cercare il gioco, ma nel secondo quarto della prima frazione inizia una partita nella partita nella quale, a turno con il proprio potenziale al calcio, i tedeschi trovano l’allungo decisivo dalla piazzola e amministrano il match a proprio piacimento, mandando le squadre negli spogliatoi sul -5. I secondi quaranta minuti diventano invece una gara di nervi, con la lista dei cartellini gialli che si infittisce e un Patarò che conferma comunque la sua poca lucidità. Con l’uomo in meno, Heidelberger mette a referto un 6-0 al calcio che stronca definitivamente le speranze europee dei campioni d’Italia, che a metà ripresa si vedono privati di Fischetti. Nei dieci minuti finali, con gli ospiti in doppia inferiorità, l’assedio ai pali dei Brunello’s si conclude con la fuga in meta di Dal Zilio lungo l’out destro. L’ultima emozione di una gara da dimenticare al più presto è il cartellino rosso che l’arbitro mostra a Biancotti, reo di aver colpito un avversario con una manata in una fase di attacco: il finale più nero di una campagna europea che poteva essere diversa. •

Andrea Dimasi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
43
Palermo
42
Benevento
39
Lecce
38
Pescara
38
Hellas Verona
36
Spezia
34
Perugia
32
Salernitana
31
Cittadella
30
Cremonese
27
Cosenza
27
Venezia
26
Ascoli
25
Foggia
21
Livorno
20
Crotone
19
Padova
18
Carpi
18
Ascoli - Salernitana
2-4
Benevento - Cittadella
1-0
Carpi - Perugia
0-1
Cosenza - Cremonese
2-0
Crotone - Pescara
0-2
Lecce - Livorno
3-2
Padova - Foggia
1-1
Palermo - Brescia
1-1
Spezia - Hellas Verona
1-2
Venezia - [ha Riposato]