Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 ottobre 2018

Sport

Chiudi

16.12.2017

Il Calvisano al «classico» per il pass europeo

L’argentino Juan Leon Novillo, 25 anni, mediano d’apertura del Patarò Calvisano campione d’Italia
L’argentino Juan Leon Novillo, 25 anni, mediano d’apertura del Patarò Calvisano campione d’Italia

Andrea Dimasi Sarà ancora una volta il «classico» del campionato di Eccellenza a determinare le sorti di Patarò Calvisano e Rovigo. Sette mesi dopo la finalissima scudetto dello scorso maggio, i gialloneri di Massimo Brunello e i «Bersaglieri» di Joe McDonnell tornano ad affrontarsi nell’impianto di via San Michele ma, a differenza degli ultimi quattro anni, questa volta in palio non c’è il tricolore da cucire sul petto la prossima stagione ma una qualificazione alla seconda fase di Continental Shield che entrambe le formazioni vedono da vicino, in virtù del rispettivo secondo posto del girone. E così, poche settimane più tardi il primo round della stagione, quello del Battaglini dello scorso 19 novembre che ha visto i rossoblù del Polesine infliggere ai campioni d’Italia il primo ko stagionale a tempo ormai scaduto, il «classico» si conferma ancora una volta gara carica di tensione, e stacvolta in formato europeo. ARRIVARE AL MATCH con la possibilità di essere artefice del proprio destino è già di per sé un sospiro di sollievo per Morelli e compagni; il ko subito sette giorni fa sotto la neve e nel gelo di Timisoara aveva quasi compromesso il cammino degli uomini di Brunello, poi salvati poche ore dopo dalla sconfitta del Padova in Germania, contro quell’Heidelberger che proprio lo scorso ottobre aveva complicato il passo del Patarò in Continental Shield. La classifica attuale dice invece che è proprio Calvisano a occupare la seconda piazza in graduatoria: l’ultima posizione utile per il passaggio alla fase eliminatoria, con il lieve vantaggio di +1 sullo stesso Padova. E così, per dare il via al rinnovo del passaporto in vista della seconda fase di gennaio, basterà vincere con il punto bonus senza aspettare di conoscere l’esito dell’impegno del Petrarca contro il Viadana. Calcoli di classifica a parte (perfino una sconfitta senza bonus potrebbe valere la qualificazione), quello di oggi alle 15 sarà un ultimo turno da vivere tutto di un fiato. In entrambi i gironi della manifestazione, infatti, la situazione è ancora aperta, e nell’urna B, quella appunto di Calvisano, perfino il fanalino di coda CDUL, ultimo con quattro punti, potrebbe ambire alla qualificazione da primatista del girone. Il sogno di chiudere davanti a tutti stuzzica anche Novillo e compagni, che potrebbero riuscirci con la vittoria sul Rovigo e con il ko dei georgiani del Batumi contro Timisoara. Per questo motivo si tratterà di un pomeriggio di vivere con le radioline nell’orecchio ma, nonostante tutto, coach Brunello vuole però innanzitutto sbrigare la sua pratica. «LA NOSTRA ATTENZIONE è sulla partita, perché di fronte abbiamo una squadra in forma, che vuole passare il turno come noi – spiega il tecnico alla vigilia del match -. Veniamo dalla bella prova contro Timisoara, è chiaro che ora vogliamo fare nostra sia la prestazione che la vittoria». E l’infermeria dà finalmente un po’ di fiato all’allenatore giallonero. Non saranno della sfida, infatti, solo i lungodegenti Andreotti e Pettinelli, così come Bruno e Lucchin. Nel quindici iniziale spazio agli inserimenti di Dal Zilio e De Santis, alle ali, e di Venditti, in mischia. Davanti, sarà il giovane Fischetti a comporre la prima linea in compagnia di capitan Morelli e di Biancotti. Arbitra lo scozzese Lloyd Linton. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pescara
15
Hellas Verona
13
Lecce
12
Spezia
12
Palermo
11
Cremonese
11
Cittadella
10
Benevento
10
Brescia
10
Salernitana
10
Perugia
8
Crotone
7
Ascoli
6
Padova
6
Carpi
5
Foggia
4
Venezia
4
Cosenza
4
Livorno
2
Brescia - Padova
4-1
Carpi - Cosenza
1-1
Cremonese - Salernitana
0-0
Foggia - Ascoli
3-2
Hellas Verona - Lecce
0-2
Livorno - Spezia
1-3
Palermo - Crotone
1-0
Perugia - Venezia
1-0
Pescara - Benevento
2-1
Cittadella - [ha Riposato]