Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 20 agosto 2018

Il nuovo Brescia fa la carica di fiducia

A Palazzo Loggia la presentazione del nuovo Rugby Brescia: una squadra che ancora una volta vuole essere protagonista in Serie A (BATCH)

Inaugurata la nuova stagione strappando un punto bonus alla corazzata Verona (sforzo reso vano per i 4 punti di penalizzazione, se ne parla nel pezzo a fianco) il Brescia della presidentessa Federica Montanarini e di Marco Pisati si è ufficialmente presentato a Palazzo Loggia.

GIUNTI AL QUARTO ANNO sotto la gestione Junior Rugby, il rinnovamento delle strutture e l’arrivo di nuovi partner commerciali continuano a rendere quello di via della Maggia uno dei progetti più interessanti del panorama ovale italiano: «Quella del Brescia è una presentazione che ho a cuore – ha dato il benvenuto il sindaco Emilio Del Bono -, perché il rugby è una disciplina in crescita nella nostra città e in Italia. Si tratta di un’attività dal repertorio valoriale importante e prezioso per la comunità, e rappresenta una chiave importante per la costruzione della società. Voglio ringraziare la presidentessa Montanarini – ha proseguito il primo cittadino – per il lavoro svolto in questi anni e per aver rivalorizzato la società dai fondamentali, e cioè dalle strutture che tanto servono a Prima squadra e al settore giovanile». Poche settimane fa del resto è stata inaugurata la nuova club house dell’Invernici, per un progetto che la società e la città aspettavano da tempo: e solo le strutture adeguate contribuiscono allo sviluppo delle discipline.

Inserito in uno dei gironi più insidiosi del campionato di serie A, l’obiettivo dei biancoblù di Marco Pisati è la conferma nel Pool Promozione, un obiettivo sempre raggiunto nelle ultime tre stagioni, e che rappresenta un nuovo punto di partenza per le giovani leve del tecnico pavese: «La squadra del Brescia non è solo quella che va in campo la domenica, ma quella che lavora dietro le quinte come per esempio lo staff tecnico e medico – ha voluto sottolineare la presidentessa Federica Montanarini -. Ringrazio il Comune per il lavoro svolto in questi anni, è importante sentire il suo supporto alle nostre spalle. Ci aspetta una stagione particolare per via della mancanza di retrocessioni, ma tengo a ribadire ancora una volta: non partecipiamo tanto per partecipare, ma vogliamo che questa sia un’occasione per provare a conquistare qualcosa di grande. Voglio una squadra che osi – ha insistito il massimo dirigente biancoblù – e provi a togliersi soddisfazioni importanti».

Rispetto all’organico visto all’opera nella stagione 2016/2017, l’estate ha portato numerose novità all’ombra dell’invernici: all’addio di pedine come Diego Antl e Omar Mambretti, sono arrivati giovani di prospettiva come i trequarti Francesco Coppini e Gabriele Azzini, oppure la terza linea Alessandro Casali. Fuori dal rettangolo di gioco, sono invece tanti i marchi che hanno deciso di legarsi alla società: dal rinnovo della sponsorizzazione ultradecennale con Ubi Banca presente con Stefano Vittorio Kuhn direttore della Mat Brescia Nord Est, alle new-entry Centrale del Latte e Aliprandi.

CONFERMATO, invece, lo staff tecnico con la novità di Luca Sainaghi a team manager: «In questi anni abbiamo compiuto passi importanti – ha invece detto l’allenatore Marco Pisati - sia nelle infrastrutture che nella crescita del vivaio. Ora abbiamo allestito una squadra giovane e di prospettiva, volendo dunque investire sulle risorse umane e non su quelle economiche. Questo organico è in crescita, l’abbiamo visto domenica a Verona, e sono sicuro che si toglierà soddisfazioni importanti», la promessa del tecnico del Brescia.