Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 novembre 2017

Sport

Chiudi

30.10.2017

Orzinuovi si scopre
debole anche in casa
e cede di schianto

Il capitano Rodolfo Valenti prova a suonare la carica: ma non basterà FOTO GIOVANNI ZANOTTI
Il capitano Rodolfo Valenti prova a suonare la carica: ma non basterà FOTO GIOVANNI ZANOTTI

Riesce a tenere duro solo per poco meno di trenta minuti un’Agribertocchi Walcor troppo poco incisiva contro Udine. I ragazzi di coach Crotti non difendono le mura di casa, che capitolano difronte ai friulani. Le reazioni dei bresciani sono sempre state sporadiche e inconsistenti, mentre l’Apu Gsa, pur buttando via punti preziosi soprattutto in lunetta, si è sempre dimostrata in grado di gestire ogni situazione per poi portare a casa il risultato.

LA PARTENZA di Orzinuovi è fiammante. Il reparto lunghi risponde subito presente per mano di Valenti, che inaugura il referto, e poi Olasewere con due canestri che significano 6-0 al 2’. Coach Lardo non ci sta e chiama timeout. Al rientro, un minuto di stallo, complici difese molto alte e molto aggressive. A sbloccare la situazione ci pensano Benevelli con un canestro e Raspino con la bomba del sostanziale pareggio (6-5 al 4’). Gli equilibri sono destinati a durare, neanche Sollazzo, che si sblocca sia dalla media che dalla lunga, riesce a contrastare un Benevelli in grande spolvero. A condire il tutto ci si mette anche Dykes, che col suo atletismo fa tenere sempre il naso leggermente avanti a Udine fino all’8’ (13-14).

Un tecnico assegnato a Diop, che simula un po’ troppo uno sfondamento, mette nelle mani dell’Agribertocchi Walcor il possesso per riprendersi il vantaggio, ma fino alla prima sirena va dentro solo il libero di Sollazzo. Raspino e Diop dal canto loro concludono i tiri del momentaneo 17-14. Il secondo quarto inizia con un massacro per i padroni di casa. Veideman ha la mano calda sia al tiro, sia quando innesca le giocate di Mortellaro sotto canestro. Udine domina e Orzinuovi per troppo tempo è inesistente. Al 15’ il parziale è di 2-10 e Crotti è costretto a chiamare il timeout, di fronte a un dominio dei friulani addirittura mal descritto dai punti, complici i troppi errori ai liberi di Mortellaro.

La strigliata di coach Crotti dà subito i suoi effetti, e i soliti Olasewere e Valenti fanno sentire la loro presenza. Si aggiunge Scanzi con una tripla, che al 19’ consente agli orceani di rimettersi in pista a solo due possessi di distanza (26-32). Coach Lardo interviene con un timeout, ma fino al 20’ Udine riesce solo a rientrare nei ranghi, infatti l’unica conclusione è il fortuito tap in di Benevelli a cavallo della seconda sirena (26-34).

AL RIENTRO dagli spogliatoi per tre minuti ogni offensiva è inconcludente. Nessuna delle due compagini trova la via del canestro, finché Touré infila una tripla che sul momento fa ben sperare gli orceani (29-34 al 24’). Dall’altra parte però i vari Diop, Mortellaro e Raspino si rifanno sotto fino a riprendersi un ampio vantaggio in una manciata di azioni. Quando Veideman infila la tripla, lo svantaggio dell’Agribertocchi è di sedici lunghezze (31-46 al 27’). Mortellaro e Dykes ne hanno ancora, tanto da costringere coach Crotti al timeout con altre due pugnalate a canestro (31-50 al 29’). Da questo momento al San Filippo il ritmo sembra quello del campetto. Si vedono buone giocate di Ghersetti, impiegato per davvero solo in questa frazione di gioco, e Sollazzo, che si mette a segnare.

Un colpo di reni vero e proprio non arriva mai, perché Udine continua per mano di Dykes e Benevelli a segnare quando vuole, sempre troppo smarcati e liberi di sfoggiare le proprie doti tecniche. Le difese non respingono più neanche un’offensiva e non si tratta più di pallacanestro agonistica, ma di una sgambata fino al 61-76 finale.

Manuel Caldarese
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Bari
26
Parma
26
Palermo
25
Frosinone
25
Venezia
25
Empoli
24
Cremonese
22
Salernitana
22
Pescara
20
Carpi
20
Avellino
19
Perugia
18
Cittadella
18
Novara
18
Brescia
18
Foggia
18
Spezia
17
Pro Vercelli
16
Entella
16
Ternana
15
Cesena
14
Ascoli
13
Brescia - Spezia
1-1
Empoli - Cesena
5-3
Foggia - Ternana
1-1
Frosinone - Avellino
1-1
Novara - Bari
1-2
Palermo - Cittadella
Parma - Ascoli
4-0
Perugia - Carpi
5-0
Pescara - Pro Vercelli
3-1
Salernitana - Cremonese
1-1
Entella - Venezia
0-0