Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Sport

Chiudi

20.08.2018

«Sì, il mio Calvisano può tornare sul trono»

I nuovi acquisti del Patarò Calvisano, che l’anno scorso ha perso lo scudetto nella finale con il Petrarca Padova: l’obiettivo è tornare campioni
I nuovi acquisti del Patarò Calvisano, che l’anno scorso ha perso lo scudetto nella finale con il Petrarca Padova: l’obiettivo è tornare campioni

Giunto alla sua quarta stagione alla guida della squadra, Massimo Brunello è ormai diventato un punto fermo del Patarò Calvisano, e dopo la mancata conquista dello scudetto nella scorsa stagione, l’obiettivo del tecnico veneto è ora quello di tornare a sedersi sul trono d’Italia come nel 2017. Ai nastri di partenza del nuovo Top 12 con un organico ricco di promesse e pedine di esperienza, l’head coach dei vicecampioni d’Italia si dice completamente soddisfatto del lavoro estivo fatto sul mercato dal suo club. «Mi complimento con la società per il roster allestito – sono le parole del tecnico -: abbiamo sostituito giocatori validi con altrettanti profili interessanti, coniugando gioventù e affidabilità. Alcuni dei nuovi arrivati hanno esperienza internazionale, altri sono reduci dal Mondiale under 20, ma in entrambi i casi abbiamo accolto giocatori arrivati qui con entusiasmo e voglia di fare bene». A caratterizzare il mercato estivo in via San Michele, anche in questa stagione, è stato il reclutamento di tanti giovani di prospettiva: ormai un marchio di fabbrica per Calvisano, che della “meglio gioventù” ha fatto una missione. «Questo club è stato il primo in Italia a voler individuare e dare fiducia a giovani di prospettiva – sottolinea Brunello -. Nelle ultime stagioni, tante altre società hanno deciso di imitare il nostro modello, e per questo motivo la concorrenza per accaparrarsi i migliori elementi si è fatta sempre più folta; in ogni caso, sono soddisfatto per la rosa che mi è stata messa a disposizione, e il nostro compito è ora quello di essere subito competitivi fin dalle prime battute della stagione». IL TECNICO di Arquà Polesine aggiunge: «Sarà una stagione lunga, con quattro turni in più nel calendario rispetto agli ultimi anni. Serve subito trovare fiato e minutaggio, così da affrontare il lungo campionato nel migliore dei modi». Pedine con pedigree internazionale come Zanusso e Lane (che dovrebbe sbarcare a Calvisano nelle prossime ore e mettersi finalmente a disposizione della sua nuova squadra), graditi ritorni come Vunisa, talenti dell’Accademia federale e uomini con un alto grado di conoscenza del massimo campionato italiano come Van Zyl e Van Vuren: quest’anno, quella condotta dal presidente Alessandro Vaccari, è stata una delle sessioni di mercato più eterogenee di sempre. Ma cosa pensa coach Brunello dei nuovi arrivi? «In un ruolo delicato come la mediana – dice l’allenatore del Patarò -, facciamo quest’anno affidamento su elementi come Pescetto, il quale aveva preso la scelta di trasferirsi in Francia per crescere e ha avuto coraggio a tornare, e Lane, che se gli infortuni non lo avessero fermato nei suoi anni migliori avrebbe probabilmente avuto un’altra carriera; elementi come Van Zyl e Van Vuren giocano in Italia da tanti anni, e arrivano a Calvisano per conferire qualità ed esperienza». E il nuovo arrivato, l’argentino Facundo Panceyra Garrido? «Ha grandi qualità fisiche e mentali, so che è un giocatore molto veloce e motivato: non vedo l’ora di vederlo all’opera». A caratterizzare l’annata del Patarò, al via tra poco più di un mese, non c’è solo l’impegno in Top 12, ma anche una nuova avventura europea nel Continental Shield. «Dopo essere usciti, non senza qualche rammarico, al primo turno della fase eliminatoria della scorsa edizione, in Coppa chiedo ai ragazzi di porci un nuovo obiettivo: superare un altro turno», spiega Brunello che, dopo uno scudetto e due finali perse, vuole pareggiare il bilancio della sua avventura al Pata Stadium. •

Andrea Dimasi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
24
Pescara
22
Salernitana
20
Cittadella
19
Lecce
19
Brescia
18
Hellas Verona
18
Benevento
17
Perugia
17
Cremonese
15
Ascoli
15
Spezia
13
Venezia
12
Crotone
12
Padova
11
Cosenza
8
Foggia
7
Carpi
7
Livorno
5
Ascoli - Padova
2-3
Brescia - Hellas Verona
4-2
Carpi - Benevento
2-2
Cittadella - Venezia
3-2
Cosenza - Lecce
2-3
Cremonese - Livorno
1-0
Palermo - Pescara
3-0
Perugia - Crotone
2-1
Salernitana - Spezia
1-0
Foggia - [ha Riposato]