23 gennaio 2019

Sport

Chiudi

31.10.2010

Sereni si blocca: rischio stop Arcari debutta in A a 32 anni


 Michele Arcari, 32 anni: lo scorso anno 46 presenze su 46. FOTOLIVE
Michele Arcari, 32 anni: lo scorso anno 46 presenze su 46. FOTOLIVE

Dopo una vita nelle categorie inferiori, Michele Arcari ha la possibilità di debuttare in serie A. Matteo Sereni lamenta una contrattura muscolare e dovrebbe gettare la spugna. Di conseguenza spazio al portiere della promozione, un metro e 84 di altezza, laureato in Scienze motorie, originario di Annico, in provincia di Cremona, 32 anni compiuti in giugno. No, non si tratta di un record di anzianità. Molti altri hanno esordito più avanti, come Alessandro Cesaretti del Messina, schierato per la prima volta in A a 38 e mezzo, allo stadio Olimpico di Roma, il 27 maggio 2007: finì 4-3 per la squadra capitolina.
Arcari ha iniziato nelle giovanili della Cremonese, debuttando in serie B contro la Reggiana di Attilio Perotti nel febbraio '99. In seguito all'espulsione del titolare Razzetti, l'allenatore Salvemini lo inserì dopo 20 minuti al posto di Gualco. Fu 2-2, con i grigiorossi in inferiorità numerica (9 contro 11). Il magazziniere, infuriato, inseguì l'arbitro Bonfrisco e lo prese a pugni.
DOPO Lecco, dove ha avuto come allenatore Roberto Donadoni, è andato a Pizzighettone, in D, conquistando la promozione davanti al Palazzolo. Rolando Maran lo ha portato a Brescia nel 2005-06 per tenere caldo il posto dell'infortunato Viviano. Un intermezzo in C1, nella Pro Patria, e il portiere è ritornato in biancazzurro.
Nell'estate 2009, con la cessione di Viviano al Bologna, Arcari è diventato titolare, anche se i procuratori di tanti altri portieri, intenzionati a piazzare i loro assistiti, facevano circolare la voce che non sarebbe durato. Invece, nelle prime tre giornate, euforico anche per la nascita della figlia, eccolo volare da un palo all'altro e mantenere la porta inviolata. Bilancio: due vittorie (Cittadella e Torino) e un pareggio (Crotone). Arcari ha continuato a offrire un rendimento costante. Il presidente Corioni gli ha rinnovato il contratto.
Arcari ha dato un notevole contributo alla promozione, respingendo tre rigori: a Crotone (calciato da Bonvissuto), Ascoli (Lupoli) e Cittadella (Iunco). Sempre in campo (46 gare su 46), ha mantenuto inviolata la sua porta 15 volte. In estate, nonostante l'arrivo dal Torino di Sereni, è rimasto volentieri nella rosa, lavorando in attesa di un'occasione. Mercoledì ha indossato i guantoni da titolare in coppa Italia contro il Cittadella (1-0). Ora gli si spalanca il palcoscenico della A. In preallarme, come riserva, c'è il giovane Leali, ieri in panchina nella partita della Primavera con la Triestina.

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
37
Brescia
35
Pescara
33
Lecce
31
Hellas Verona
30
Benevento
30
Spezia
27
Cittadella
27
Salernitana
27
Perugia
26
Ascoli
25
Cremonese
23
Venezia
22
Cosenza
20
Carpi
17
Foggia
16
Livorno
15
Padova
15
Crotone
14
Carpi - Foggia
0-2
Cosenza - Ascoli
0-0
Crotone - Cittadella
0-0
Lecce - Benevento
1-1
Padova - Hellas Verona
3-0
Palermo - Salernitana
1-2
Perugia - Brescia
0-2
Pescara - Cremonese
0-0
Spezia - Venezia
1-1
Livorno - [ha Riposato]