Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 febbraio 2018

Sport

Chiudi

27.10.2017

Sollievo Calabria:
la grande paura
è alle spalle

Il saluto via social di CalabriaDavide Calabria esulta con Suso, autore dell’1-0 rossonero a Verona
Il saluto via social di CalabriaDavide Calabria esulta con Suso, autore dell’1-0 rossonero a Verona

La grande paura è durata poche ore. Più o meno il tempo intercorso tra l’intervento dei sanitari di campo, la volata all’ospedale di Verona e l’esito incoraggiante della Tac. La conferma dello scampato pericolo, da prassi ormai consolidata di questo calcio sempre più social, è arrivata attraverso Instagram, «autografata» dallo stesso protagonista dell’incidente che ha lasciato il Bentegodi con il fiato sospeso per alcuni istanti.

Davide Calabria, terzino bresciano del Milan, ha rassicurato tutti con una «storia» e un «post» già ieri mattina. Doppio messaggio, doppio conforto: «Tutto bene, niente di preoccupante: grazie a tutti per i tanti messaggi di pronta guarigione. A presto».

Forse non prestissimo, dato che il trauma facciale rimediato mercoledì contro il Chievo lo costringerà a saltare la gara di sabato con la Juventus, ma il tempo del recupero dovrebbe rivelarsi sufficientemente breve da consentirgli di tornare in tempo per il successivo turno di campionato. La retorica del «tutto è bene quel che finisce bene» calza come un guanto. Riguardando le immagini vien da pensare che poteva finire davvero male.

IL MINUTO è il 42’ del secondo tempo e l’impatto appare subito tremendo. Calabria vola in cielo per respingere un pallone diretto verso la corsia di sua competenza. Massimo Gobbi, esterno del Chievo, fa altrettanto e riesce a saltare più in alto di lui. La spalla del clivense colpisce il lato destro del volto del rossonero, che cade a terra a peso morto sbattendo violentemente la tempia sinistra.

Compagni e avversari richiamano subito l’attenzione dell’arbitro Di Bello, che è tempestivo nel chiamare i soccorsi. Calabria è stordito, resta a terra tramortito per un paio di secondi ma prova subito a rialzarsi, forse per dimostrare ai 22 in campo, alle migliaia di tifosi sugli spalti, ai parenti stretti e agli amici collegati via tv, di non essere in pericolo.

L’attimo di conforto dura poco. I sanitari si precipitano in un amen, lo immobilizzano e lo portano fuori dal campo in barella. Quindi la volata in ospedale per gli accertamenti.

«Parlava, ci ha stretto le mani», rassicura a fine gara il compagno di squadra Alessio Romagnoli, quasi ad esorcizzare l’accaduto nel momento in cui nessuno è a conoscenza delle reali condizioni di Calabria.

Scontri del genere non sono rari nel calcio e possono portare anche conseguenze drammatiche. Per fortuna l’ipotesi peggiore viene scongiurata dalla faccia sorridente di Calabria, con tanto di pollice all’insù e il collarino proteggerlo da eventuali urti. Non una parola sul sito del Milan, bypassato dalla potenza divulgativa dei social.

Per Calabria, che ieri stava già a Milanello, era la sesta presenza stagionale con la maglia rossonera. Nella serata più complicata della sua gestione Vincenzino Montella si è affidato al suo amuleto per uscire indenne dal Bentegodi. Con il terzino di Adro in campo il Milan ha perso soltanto una partita. Anche per questo tutto il mondo rossonero spera che la guarigione sia rapida.

Alberto Armanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
49
Frosinone
49
Palermo
43
Cittadella
41
Bari
41
Venezia
39
Cremonese
37
Parma
37
Spezia
36
Carpi
36
Pescara
35
Perugia
34
Foggia
34
Novara
31
Salernitana
31
Brescia
30
Avellino
30
Entella
28
Cesena
28
Pro Vercelli
26
Ascoli
23
Ternana
22
Brescia - Ternana
3-1
Cesena - Cittadella
0-1
Cremonese - Bari
0-1
Empoli - Parma
4-0
Entella - Pescara
0-0
Foggia - Carpi
3-0
Frosinone - Ascoli
2-0
Novara - Spezia
1-1
Perugia - Palermo
1-0
Salernitana - Pro Vercelli
0-0
Venezia - Avellino
3-1