Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 dicembre 2017

Sport

Chiudi

21.04.2017

Volata irresistibile:
Ruffoni brucia tutti
al Giro della Croazia

Lo sprint vincente del bresciano Nicola Ruffoni sul traguardo di Zadar del Giro della Croazia La gioia di Nicola Ruffoni sul podio del Giro della Croazia: ieri si è imposto allo sprint nella terza tappa, la Imotski-Zadar di 237 chilometri
Lo sprint vincente del bresciano Nicola Ruffoni sul traguardo di Zadar del Giro della Croazia La gioia di Nicola Ruffoni sul podio del Giro della Croazia: ieri si è imposto allo sprint nella terza tappa, la Imotski-Zadar di 237 chilometri

Nicola Ruffoni (Bardiani Csf) è tornato a gustare la vittoria dopo 7 mesi di digiuno vincendo in volata la terza tappa del Giro della Croazia, la Imotski-Zadar di 237 km, davanti a Giacomo Nizzolo e Riccardo Minali. A completare la trionfale giornata targata Brescia hanno contribuito anche Roberto Ferrari (Uae Abu Dhabi) sesto e Nicolas Marini (Nippo Fantini) decimo. In questa stagione aveva come miglior risultato il terzo posto ottenuto al Tour San Juan in Argentina il 26 gennaio. Poi qualche piazzamento ma senza mai incantare. Prima della partenza per la Croazia aveva confidato di puntare molto su questa breve corsa a tappe per poter correre il Giro d’Italia: «Sono iscritto ma se non pedalo potrebbero anche lasciarmi a casa - aveva detto qualche giorno fa -. Vado in Croazia con la grinta necessaria per puntare quantomeno a un podio di giornata perché voglio assolutamente disputare la corsa rosa».

RUFFONI non vinceva dal 25 settembre 2016 quando si affermò nel Trofeo Beghelli dopo aver vinto nella stessa stagione due tappe al Giro dell’Austria, è andato oltre i propositi della vigilia. Ha ritrovato il rush finale che gli ha permesso di vincere numerose corse e soprattutto la convinzione per poter puntare sempre più in alto. Con quella conquistata ieri in Croazia ha portato a cinque le vittorie da professionista avendo siglato un primo posto anche al Tour Poiteau Charentes in Francia nel 2014.

«Voglio ringraziare i miei compagni che sono stati a dir poco perfetti - dice Ruffoni -. Senza il loro impegno nel chiudere i buchi non sarei riuscito a vincere. Mi sono presentato al via del Giro della Croazia con tanti punti interrogativi ma con la determinazione di fare bene. Era da un mese che non correvo, a causa di un virus che mi ha debilitato non poco, e non sapevo come potevano rispondere le gambe. Nella prima tappa ho sbagliato le misure e ho perso l’occasione. Ho atteso gli ultimi cinque chilometri per capire come realmente stavo, poi ho chiesto fiducia ai compagni e alla fine è arrivata la vittoria». È anche un pochino emozionato il velocista di Castenedolo che difficilmente lascia trasparire il suo stato d’animo. E chiosa così: «La presenza in fuga del mio compagno di squadra Maestri è stato il primo mattone importante per puntare al successo. Ha permesso a noi della Bardiani Csf di pedalare nella pancia del gruppo senza spendere troppe energie. Poi sono entrati in scena Barbin e Rota che mi hanno pilotato alla perfezione nella fase calda della corsa. Quindi è salito in cattedra Boem che ha messo in fila il gruppo. Simion, alla sua ruota è stato l’ultimo coequiper a lanciarmi nella vittoriosa volata. Sono stati grandi e non potevo proprio deluderli».

Angiolino Massolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
32
Parma
30
Frosinone
30
Empoli
29
Bari
29
Cittadella
28
Cremonese
27
Venezia
27
Carpi
24
Perugia
23
Salernitana
23
Novara
23
Spezia
23
Entella
21
Avellino
21
Brescia
21
Pescara
21
Cesena
21
Ternana
18
Pro Vercelli
18
Foggia
18
Ascoli
15
Ascoli - Entella
1-1
Bari - Palermo
0-3
Cesena - Pescara
4-2
Cittadella - Avellino
2-2
Empoli - Carpi
1-0
Frosinone - Brescia
2-0
Novara - Cremonese
1-1
Salernitana - Perugia
1-1
Spezia - Foggia
1-0
Ternana - Parma
1-1
Venezia - Pro Vercelli
1-1