Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
30 ottobre 2014

Autostrada Brescia-Padova

Chiudi

27.04.2012

Tav, il mega-cantiere avanza ad alta velocità

GRANDI OPERE. Nuovi dettagli sulla super-ferrovia a pochi giorni dall'inaugurazione ufficiale dei lavori, per altro già avviati in numerosi Comuni dell'Ovest bresciano. A Travagliato un enorme campo logistico su oltre 36mila metri quadrati con i magazzini e le officine, ma anche mense e dormitori per 140 addetti

Travagliato: l’area del cantiere logistico in preparazione per la Tav
Travagliato: l’area del cantiere logistico in preparazione per la Tav
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

Avanzano, eccome se avanzano, i lavori preparatori della Tav Treviglio-Brescia, l'opera ferroviaria da 2 miliardi di euro che attraverserà 11 Comuni dell'ovest bresciano da Urago d'Oglio a Roncadelle, prima di connettersi alla tratta urbana in città e poi proseguire, con una futura tratta successiva, verso il Garda e Verona. Benchè già da due mesi siano state occupate le prime aree di cantiere in diverse località della provincia (Chiari, Rovato, Roncadelle eccetera), finora non c'è stata una presentazione ufficiale della maxi-opera. E ottenere notizie dettagliate è stato molto difficile, sia per la stampa sia per i sindaci dei paesi attraversati.  Ma ecco che, come anticipato ieri da «Bresciaoggi», è annunciata per il 7 maggio l'inaugurazione del maxi-cantiere di Travagliato, che sarà la base logistica più importante dell'intera opera. A TRAVAGLIATO i lavori preparatori sono già imponenti. Lo dimostrano i 36.800 metri quadrati (più di 3 ettari e mezzo di territorio) che proprio a Travagliato, tra via Brusati e via Cavallera di Sera, sono destinati a ospitare il cantiere temporaneo con le installazioni logistiche connesse alla parte terminale della Tav Treviglio-Brescia. IL MEGA CAMPO-BASE logistico di Travagliato, già in preparazione, diventerà un vero e proprio «quartiere urbano» su cui alla fine graviteranno ben 140 lavoratori, dotato di uffici, dormitori, mensa, magazzini, offìcina e laboratori di lavorazione del materiale. Inoltre in questi giorni il consorzio Cepav Due («general contractor» dell'opera) ha avviato anche i lavori preliminari di «picchettamento» del tracciato dell'interconnessione Travagliato-Brescia. Sembra dunque più vicino l'avvio dei lavori al cosidetto «shunt», cioè il tratto di interconnessione con la linea ferroviaria storica Milano-Brescia-Venezia. Sui tempi però potrebbe pesare il blocco dei lavori sul tratto di Corda molle tra Ospitaletto e Capriano, disposto da Centropadane. LO «SHUNT» DI BRESCIA della Tav impatterà sulle campagne nord-occidentali travagliatesi per ben 2,5 chilometri. L'ingresso nel territorio di Travagliato sarà allineato a quello dell'autostrada Brebemi, passando dalla zona del sito estrattivo della Macogna. Da lì poi, passando a nord delle cascine Colombera e Castelletto supererà, allineato prima alla Brebemi e poi alla nuova tangenziale di interconnessione tra la Brebemi e la tangenziale sud, il gigantesco svincolo di interconnessione tra la Brebemi e la «Corda Molle». Da quel punto lo «shunt» dell'Alta velocità ferroviaria proseguirà in rilevato basso fin poco prima la Cascina Bassolino. Da lì in poi, l'interconnessione si «tufferà» in una galleria sotterranea tramite la quale supererà dapprima la citata Cascina Bassolino (che rimarrà a sud dei binari) e poi, correndo prima attraverso la zona «Lovernato» di Ospitaletto e poi attraverso l'estremo lembo occidentale del territorio di Roncadelle, confluirà alle porte del capoluogo nel tracciato storico della ferrovia Milano-Brescia-Venezia.  Lo «shunt» della Tav avrà un impatto notevole sulle campagne nord-occidentali travagliatesi. E proprio sulla base di tale considerazione e dei disagi in arrivo - in particolare il traffico di mezzi pesanti che fanno la spola da e per le zone di cantiere - che l'amministrazione travagliatese guidata dal sindaco Daniele Buizza ha ottenuto da Cepav Due a titolo compensativo un contributo economico straordinario. «Sono150mila euro che ci saranno corrisposti sulla base dell'avanzamento dei lavori ferroviari - spiega l'assessore ai Lavori pubblici, Angiolino Ghedi - e che intendiamo utilizzare per finanziare la riqualificazione di parte della via Mulini. In pratica realizzeremo un nuovo percorso ciclopedonale sul sedime dell'importante e trafficata strada compreso tra le vie Canossi e Vigna, ricoprendo un vecchio dismesso tratto di seriola».  TUTTO TACE, invece, per l'altro tratto (4,5 km) di Tav che dovrebbe attraversare a sud-ovest le campagne travagliatesi in direzione Montichiari e che rientra invece nella tratta Brescia-Verona, la cui progettazione sarà curata da Rfi. «Questa tratta non è ancora stata finanziata - precisa il sindaco Daniele Buizza - e infatti il progetto definitivo non è ancora disponibile».  Secondo le ipotesi progettuali di qualche anno fa, le uniche disponibili in Comune, l'ingresso della Tav nel territorio travagliatese dovrebbe avvenire dalla zona del sito estrattivo della Macogna (più a sud rispetto allo «shunt»), proseguendo poi in rilevato basso a nord della Cascina Foresta (dove ci sono decine di appartamenti abitati) e della via Ziliani, per poi allinearsi al tracciato della «Corda Molle». Da lì raggiungerebbe la località Castrina (dove c'è la «Giardineria») e proseguendo verso Torbole superando il tratto logratese della Sp235 «Orceana». Il tutto graviterà intorno al mega campo-case logistico di Travagliato, che si va ad inaugurare il 7 maggio.  

Paolo Tedeschi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Commenti (0)

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

Il meteo

Brescia

Multimedia

Brescia.Tv live

Tweet vip

Facebook

Sondaggio

Sei favorevole alla raccolta differenziata dei rifiuti?
Cassonetti
ok