Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
domenica, 17 dicembre 2017

Il rilevatore del traffico
messo fuori uso dai vandali

L'altra notte è stato sabotato il rilevatore del traffico in via Urne a Bagnolo Mella: forzata la serratura, il dispositivo è stato strappato dalla nicchia e reso inutilizzabile. Il sindaco Cristina Almici non ha dubbi: «Non si è trattato di vandalismo fine a se stesso, ma di un raid frutto della tensione che sta accompagnando la riorganizzazione della viabilità decisa dal Comune per liberare dalla morsa dei mezzi pesanti l'angusta e pericolosa via Gramsci». Si tratta dell'ennesima manomissione dell'apparecchio «che sta raccogliendo i dati sui flussi di traffico che sottoporremo al Tar, chiamato a pronunciarsi sul ricorso contro l'ordinanza che vieta il transito dei camion provenienti da Brescia in via Gramsci presentato dal Ctb. Non punto il dito contro nessuno - incalza il sindaco - ma il legame fra i sabotaggi e il clima di esasperata protesta di chi si oppone al provvedimento comunale è evidente. Eppure la nostra ordinanza ha portato ad un abbattimento dell’inquinamento, che in via Gramsci è diminuito addirittura del 78%, mentre in via Leno è sceso del 24%».C.REB.