Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
domenica, 22 ottobre 2017

Supera le sbarre abbassate: ragazzino travolto dal treno

I primi soccorsi al bambino dopo l'investimento al passaggio a livello di Bagnolo Mella

Per arrivare in tempo a scuola - frequenta la seconda media a Bagnolo - è passato sotto le sbarre del passaggio a livello insieme a tre amici. Un paio di minuti di ritardo che lo hanno spinto a non attendere il passaggio del treno e che potevano costargli la vita, ieri mattina alle 7.45. Ultimo del gruppetto, un ragazzino è stato urtato dalla motrice della Freccia della Versilia e scaraventato qualche metro più avanti sulla massicciata all'altezza del passaggio a livello di via XXVI Aprile a poca distanza dalla stazione. LA FRETTA poteva costare la vita ad A. B., 12 anni il prossimo maggio, che ogni mattina, in bicicletta, percorre il tratto da casa a scuola. Ha riportato contusioni e fratture ed è stato ricoverato in terapia intensiva in rianimazione pediatrica dell'Ospedale Civile di Brescia. Prognosi riservata, ma le sue condizioni, sono leggermente migliorate. Un respiro di sollievo per i genitori, per gli amici e i compagni di scuola e gli insegnanti dell'istituto comprensivo di Bagnolo. Ieri a scuola si respirava un clima di preoccupazione, tensione verso gli sconosciuti e nessuna voglia di parlare.L'ALLARME È SCATTATO quando al «112» è stato segnalato l'investimento di un bambino al passaggio a livello di Bagnolo. Sono intervenuti i carabinieri del Radiomobile di Verolanuova, i Vigili urbani del paese e gli agenti della Polfer da Brescia per i rilievi e per ricostruire l'accaduto. Due testimoni hanno confermato che i quattro ragazzini hanno attraversato i binari con le sbarre abbassate per l'arrivo del treno.Il macchinista ha azionato l'allarme, il dispositivo acustico per segnalare il pericolo ed ha frenato la corsa: il convoglio ha ridotto la velocità, ma l'impatto è stato inevitabile.In un attimo sul posto si è formato un capannello, il bambino è stato soccorso e rianimato. Con un'ambulanza scortata dai vigili è stato trasportato sino al piazzale dell'Italmark dove è atterrata l'eliambulanza per l'immediato trasferimento a Brescia. Bisognava far presto anche per timore di un'emorragia interna. I medici hanno riscontrato fratture multiple al bacino, al femore e all'omero e un'emorragia interna. Ma il ragazzino ce la farà. Sta rispondendo bene alle terapie disposte dai medici.Secondo la ricostruzione degli agenti della polizia ferroviaria e della polizia locale di Bagnolo guidati dal vice comandante Thomas Morotti c'è stata un'imprudenza. «Le sbarre - spiega il commissario Morotti - tagliano in due il centro storico del paese. Il bambino, abitando nella zona est deve superare il passaggio a livello per raggiungere dall'altra parte del paese l'istituto Guerini di viale Europa». Il traffico ferroviario sulla Brescia-Cremona è rimasto bloccato due ore. Tre Regionali hanno subito ritardi, il primo coinvolto nell'incidente di 90 minuti e gli altri due di 40. Rete ferroviaria italiana raccomanda la prudenza e invita a non superare i passaggi a livello con le sbarre abbassate.o COPYRIGHT