CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.05.2018

Bruciano due auto
nel garage la pista
del dolo prende corpo

Gli abitanti della palazzina in strada dopo l’incendio
Gli abitanti della palazzina in strada dopo l’incendio

Un incendio di origine forse di origine dolosa ha distrutto nella notte fra martedì e mercoledì due automobili ferme nelle loro autorimesse al Residence Santa Giulia, in località Baratello, nella zona a sud del centro abitato di Calcinato. Poco dopo l'una e trenta le fiamme sono improvvisamente divampate in due box distinti, dando origine a un incendio di proporzioni particolarmente vaste, che ha danneggiato vistosamente anche le strutture portanti dei solai, con ingenti danni.

MOLTI RESIDENTI sono stati svegliati di soprassalto da esplosioni a ripetizione - sono saltati in rapida sequenza i vetri e gli pneumatici delle due auto - balzando dal letto e precipitandosi all'esterno della palazzina nel buio, a passi malcerti e ancora semisvestiti. Richiamate dagli abitanti, sul posto sono immediatamente intervenute una pattuglia dei carabinieri di Calcinato e una autopompa dei Vigili del Fuoco di Brescia: i pompieri hanno duramente lavorato per tutta la notte fino all'alba per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza la struttura. Completamente distrutte le due auto, mentre le fiamme si sono velocemente propagate verso l'alto, aggredendo anche due appartamenti del residence. Per questo motivo i Vigili del Fuoco hanno dovuto far scattare la procedura che ha portato alla evacuazione delle due famiglie che vi abitano, per un totale di cinque persone: si tratta di una famiglia con due bambini e di un giovane che viveva da solo, ora alloggiati temporaneamente da parenti in attesa di capire quanto tempo ci vorrà per ritornare nella propria casa. In un'abitazione fra l'altro le fiamme hanno affumicato la facciata laterale raggiungendo la tenda da sole e sviluppandosi per oltre due metri d'altezza; dopo aver iniziato a spegnerle con l'ausilio della canna di irrigazione del giardino, sono intervenuti Vigili del Fuoco per completare il lavoro. Forte lo spavento dei residenti nello stabile, collocato al civico 23 in una traversa di via Baratello; per fortuna non si sono registrati né feriti né intossicati. Le forze dell'ordine stanno conducendo le prime indagini per accertare le cause. Per tutta la giornata i residenti hanno stazionato fuori dall'edificio, in attesa che i rilievi strutturali avviati dalle autorità competenti quantifichino i danni e i tempi per ripristinare l'agibilità degli spazi interessati dall'incendio, in serata l’incontro con il sindaco Marika Legati. I proprietari delle vetture sono due sinti che abitano in affitto nel residence. Al vaglio degli inquirenti al momento nessuna ipotesi resta esclusa, nemmeno quella che immagina un’origine dolosa: ad avallarla il fatto che i due box teatro del dramma non sono contigui. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1