CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.06.2018

Calcinato, uno «strappo» da 40 mila euro

Il supermarket di Calcinato preso di mira dai ladri
Il supermarket di Calcinato preso di mira dai ladri

Sembra incredibile, ma sono bastati pochissimi minuti per portare a termine la spaccata realizzata nel cuore della notte tra giovedì e ieri a Calcinato; giusto in tempo per evitare gli effetti dell’allarme, scattato immediatamente nel supermercato «Eurospin» preso di mira. Una banda evidentemente efficiente è riuscita a portare via la cassa continua che conteneva circa 40 mila euro. I ladri sono arrivati alle 2.40 in via Cimitero, a bordo di una Opel Astra bianca. L’hanno parcheggiata nel piazzale del supermercato, e mentre due componenti forzavano la porta d’ingresso principale, probabilmente servendosi di una sbarra metallica, un terzo complice si è appostato su via Cimitero per fare da palo. È successo tutto in un soffio: quando i ladri, vestiti completamente di nero e con il viso coperto da passamontagna, sono riusciti a entrare nel punto vendita l’allarme ha iniziato a suonare e la segnalazione è arrivata alle forze dell’ordine. Prima dell’arrivo dei carabinieri, la sirena e i forti rumori provocati dai saccheggiatori hanno svegliato la famiglia Paghera, i cui componenti lavorano in parte nell’Eurospin vivendo proprio a fianco della struttura. Uno dei figli si è affacciato dal balcone e ha provato inutilmente a spaventare i tre: «Entra dentro» è l’unica risposta che uno dei componenti della banda ha dato al ragazzo. Subito dopo uno del gruppo si è diretto nel gabbiotto in cui si trovava la cassa continua e l’ha semplicemente legata a una fune: poi ha collegato il cavo alla parte posteriore dell’automobile. È bastata una forte accelerazione da fermo per sradicarla letteralmente. «SONO STATI velocissimi, sono riusciti a portare via la cassa continua in pochi minuti», è il commento dei Paghera. Qualche minuto dopo sono arrivati i carabinieri che fanno capo alla Compagnia di Desenzano, i quali purtroppo per le indagini non potranno contare sulle immagini delle telecamere. Perché gli strumenti di sorveglianza esterni e interni non sono ancora stati attivati: sono infatti ancora aperte alcune pratiche burocratiche per l’autorizzazione. I militari sono però riusciti a intercettare i fuggitivi. La Astra usata dai ladri è stata infatti intercettata nella stessa nottata dai carabinieri di Bedizzole all’altezza di Ponte Nuovo, a Bedizzole: alla vista dei militari i malviventi hanno fermato la marcia e sono scappati a piedi nei campi. Avevano con loro i soldi della cassaforte, forzata e abbandonata poco lontano dal punto di contatto. •

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1