Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 25 settembre 2018

Caserma azzerata Arrivano parcheggi lampioni e panchine

L’addio annunciato a una struttura tanto storica quanto essenziale sta aprendo nuove possibilità in una zona centrale di Calcinato. Si annuncia un cambio di destinazione dalle ricadute positive anticipato però, prevedibilmente, da qualche piccolo disagio. Tutto ruota attorno all’abbattimento, avvenuto nei giorni scorsi, dell’edificio ormai in disuso che fino al 2006 ospitava la vecchia caserma dei carabinieri: l’intervento è avvvenuto in via Salvo d’Acquisto, nella parte alta del paese. Ricordando l’avvenuta demolizione, l’assessore ai Lavori pubblici Nicoletta Maestri spiega anche che durante l’operazione «sono stati rilevati evidenti segni di degrado strutturale e di fatiscenza dell’edificio». Un pericolo in meno, quindi. Ma non solo. «L’abbattimento della vecchia caserma - sottolinea l’assessore - offre ora la possibilità di creare un’area asfaltata adibita a parcheggi, con la realizzazione di circa 60 posti auto. Interverremo però salvaguardando i tre tigli sul lato Sud e provvedendo anche a posare una panchina per i pedoni». L’area di cantiere è quindi ancora aperta, e in questa fase occupa la zona a lato della vicina casa di riposo. Si crea quindi un temporaneo problema di parcheggio, e fino alla fine di agosto, quando termineranno i lavori, il Comune invita gli automobilisti a parcheggiare dietro la Torre civica o davanti alla chiesa parrocchiale. SEMPRE l’assessore annuncia il prossimo allestimento di un adeguato sistema di illuminazione pubblica, «e saranno riqualificati anche i muri di cinta. Soprattutto verrà messo in sicurezza il muro confinante con l’area ex Efercal, in modo da evitare visite sgradite in quel comparto privato. L’operazione ha un costo di circa 90 mila euro, ed è molto importante sia per la riqualificazione e il miglioramento della viabilità di tutta la zona alta di Calcinato, in cui si trovano servizi pubblici come scuole, asili, chiesa e casa di riposo, sia perché permetterà di offrire appunto parcheggi a chi accede a questi servizi e a chi lavora in quest’area». •