CHIUDI
CHIUDI

16.01.2019

Polizia locale in consorzio Lavorare insieme paga

Lavorare insieme paga; anche dal punto di vista della sicurezza. Lo dicono i dati del quadrimestre settembre-dicembre 2018 del progetto «Comuni aggregati, comuni più sicuri», realizzato da Calcinato, Bedizzole e Lonato e che ha visto la presenza sul territorio degli agenti delle polizie locali anche in orari serali e notturni per almeno tre giorni alla settimana. La sperimentazione verrà estesa anche a tutto il 2019, e finora, gli agenti coordinati dal nuovo comandante Luisa Zampiceni hanno svolto attività di prevenzione e repressione della criminalità e di tutela della sicurezza stradale. Numerosi pattugliamenti serali e notturni sono stati effettuati per contrastare i furti nelle abitazioni, ma anche a garanzia della quiete pubblica, per la lotta alla prostituzione e per impedire l’abbandono dei rifiuti. «La piena operatività della convenzione sarà raggiunta nel momento in cui saranno superate le criticità dovute alla gestione delle forze presenti nella polizia intercomunale - sottolinea l’assessore alla Sicurezza di Calcinato Vergano -, perchè infortuni e malattie prolungate non rendono possibile, per ora, l’utilizzo di tutti gli agenti. La convenzione è stata dettata dalla volontà di seguire la normativa regionale che favorisce i corpi di polizia locale aggregati e che superino i 18 agenti. Noi infatti contiamo su un organico che supera la ventina». Proprio grazie a questa condizione, i tre Comuni hanno potuto partecipare a bandi regionali che hanno dato accesso a cofinanziamenti utilizzati per sistemare e potenziare la videosorveglianza fissa, acquistare nuova strumentazione e nuovi automezzi e per collocare numerosi portali per la lettura in tempo reale delle targhe sulle principali vie di accesso e di passaggio. «Infine - conclude Vergano - abbiamo vinto il bando per acquisire nuove telecamere portatili e per le bodycam che gli agenti porteranno addosso a tutela delle operazioni e della loro stessa persona. Manca solo l’obiettivo di completare l’organico, e per questo stiamo predisponendo un concorso». •

F.MAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1