Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
sabato, 21 ottobre 2017

Tari, pagamenti in corsa
ma il ritardo è comunale

A volte la morosità non è un problema imputabile alla distrazione degli utenti di un servizio. A Calcinato, per esempio, non poche persone rischiano di dover pagare in ritardo la tassa sui rifiuti perchè non hanno ancora ricevuto l’avviso di pagamento; anche se il termine per il versamento è fissata al 16 giugno.

Il problema è stato sollevato venerdì dalla capogruppo consiliare di Bene Comune Tiziana Spreafico, attraverso una interrogazione a risposta scritta al sindaco. «Buona parte degli intestatari non ha ricevuto gli avvisi per la Tari - scrive la consigliera - e sono pochi i cittadini che consultano il sito del Comune, che solo dal 7 giugno informa del disservizio e prega di contattare l’Azienda servizi comunali alllo 030 9989237 o via e-mail all’indirizzo tributi comune.calcinato.bs.it, che provvederà alla ristampa del documento».

Qualcuno lo ha fatto, ma sempre secondo l’esponente di opposizione «ha ricevuto una risposta puntuale ma dal personale del Comune; non dell’Asc». F.MAR.