Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
venerdì, 20 luglio 2018

Tari, pagamenti in corsa
ma il ritardo è comunale

A volte la morosità non è un problema imputabile alla distrazione degli utenti di un servizio. A Calcinato, per esempio, non poche persone rischiano di dover pagare in ritardo la tassa sui rifiuti perchè non hanno ancora ricevuto l’avviso di pagamento; anche se il termine per il versamento è fissata al 16 giugno.

Il problema è stato sollevato venerdì dalla capogruppo consiliare di Bene Comune Tiziana Spreafico, attraverso una interrogazione a risposta scritta al sindaco. «Buona parte degli intestatari non ha ricevuto gli avvisi per la Tari - scrive la consigliera - e sono pochi i cittadini che consultano il sito del Comune, che solo dal 7 giugno informa del disservizio e prega di contattare l’Azienda servizi comunali alllo 030 9989237 o via e-mail all’indirizzo tributi comune.calcinato.bs.it, che provvederà alla ristampa del documento».

Qualcuno lo ha fatto, ma sempre secondo l’esponente di opposizione «ha ricevuto una risposta puntuale ma dal personale del Comune; non dell’Asc». F.MAR.