CHIUDI
CHIUDI

24.11.2018

Gli chef emergenti preparano un menù creativo e solidale

È un’occasione gastronomica da non perdere: alcuni chef Michelin si metteranno ai fornelli sfornando piatti speciali per solidarietà. Lo faranno a Ghedi per sostenere la «Casa della misericordia» che ha sede in via Muratori 13, e il ciclo di cene, che inizieranno martedì prossimo e si terranno proprio in questo contenitore, coinvolgerà i migliori cuochi della provincia. IL TUTTO per raccogliere fondi da destinare ai progetti a favore dei ragazzi disabili che frequentano il centro gestito dalla cooperativa sociale «Sergio Lana», che a sede con altre associazioni umanitarie proprio nella Casa della misericordia, e per aiutare le famiglie del paese in difficoltà assistite dalla stessa struttura. La prima serata, martedì, sarà curata da Luca e Alice Tellaroli, proprietari e cuochi del ristorante Fiamma Cremisi. Dall’aperitivo di benvenuto con stuzzichini passando per antipasto con luccio e trotini, al primo (risotto al brut) e al secondo (guancetta di maiale), per concludere con tortino di mele caldo per un costo di 40 euro a persona. Appuntamento a tavola alle 20. Per saperne di più su questa iniziativa e per prenotarsi c’è il numero 392 1464650. Sarà appunto solo l’inizio, perchè con l’intento di «costruire una comunità solidale» grazie anche a questo progetto, le serate si ripeteranno con una cadenza mensile. LA CASA della misericordia, fondata dalla cooperativa sociale Sergio Lana e dall’associazione Gruppo 29 maggio ’93. Fabio, Sergio, Guido, ospita anche la cooperativa sociale Don Pierluigi Murgioni e l’associazione Macramé, ed è un centro polivalente che funziona come luogo operativo per il coordinamento, lo sviluppo e la promozione di progetti e iniziative in ambiti segnati da elevate criticità sociale (quelli della disabilità, del disagio mentale e del reinserimento lavorativo) e da fragilità emergenti e non, come le vecchie e le nuove povertà. •

M.MON.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1