CHIUDI
CHIUDI

26.01.2019

Il teatro dei ragazzi dà voce ai monumenti

L’auditorium della Bcc sede della rappresentazione
L’auditorium della Bcc sede della rappresentazione

La storia di Albino, partito a 19 anni e morto a venti, si intreccia con la speranza di Martino e Mario, caduti a guerra quasi finita; alla malattia di Francesco che lo condannò a vedere la partenza senza ritorno dei compagni; al difficile ritorno alla normalità di Giuseppe e Francesco, perseguitati dagli incubi e dalle ferite. Lo spettacolo teatrale «Echi di memoria: impronte di deportati ghedesi» racconterà tutto questo oggi; stamane, nell’auditorium della Bcc Agrobresciano, per le scuole, e stasera, alle 20,30 e nello stesso luogo, per tutti. SARÀ un’occasione davvero originale per ricordare e, «per dare un volto ai nomi degli internati militari ghedesi incisi sui monumenti del territorio». L’originalità si somma all’originalità passando agli attori: saranno in scena una cinquantina di ragazzini coordinati da Valentina Salerno. La drammatizzazione si deve alle classi medie seconda e terza «I» dell’Istituto comprensivo, con la guida delle insegnanti Chiara Gallizioli e Stefania Chiara. Partendo da una rigorosa ricerca negli archivi di Stato e passando dalle ricostruzioni biografiche, gli studenti hanno dato voce al vissuto, alla disperazione di nove concittadini che morirono negli stalag nazisti, e hanno raccontato il difficile ritorno a casa di altri due. Vicissitudini ricostruite anche grazie all’incontro con i familiari, affinché la «piccola storia» si radichi nel territorio lasciando un’impronta. «Un’eco. Un flebile suono che si percepisce soltanto stando con l’orecchio teso. E una memoria lontana: quella della guerra, della prigionia e dell’internamento - spiega Valentina Salerno -. Il vissuto di un intero paese, Ghedi, viene sconvolto dalla grande storia. Mariti, fratelli, figli diventano soldati prima, «traditori» e prigionieri all’indomani dell’8 Settembre». La regia collettiva è di Chiara Biasotti, Luca Bindoni, Daniele Fiorillo, Vincenzo Fiorillo, Houda Kandoussi, Michele Manenti, Diego Mombelli, Andrea Motta, Davide Paoletti, Pietro Pennello, Camilla Pezzi, Annagiulia Russo, Sara Spina e Anna Terragin. •

M.MON.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1