Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
domenica, 18 novembre 2018

In aula in sicurezza Il Comune conclude la campagna scuole

Sarà un ritorno a scuola all’insegna della sicurezza e del miglioramento degli spazi per tanti studenti di Ghedi. Il Comune ha infatti concluso una campagna estiva di sistemazione degli edifici. In particolare, nella sede della media intitolata ai Caduti di piazza Loggia, in via Matteotti, per dare maggior stabilità alla struttura è stata eseguita una controsoffittatura delle aule al piano terra, che sono poi state anche interamente ridipinte: un investimento complessivo di circa 150 mila euro. SULL’EDIFICIO principale e sulla retrostante palestra sono poi state eseguite approfondite verifiche sismiche, sempre per garantire un adeguato livello di sicurezza. Si è lavorato anche nella palestra di via Garibaldi, utilizzata dall’elementare ma frequentata anche dalle associazioni ghedesi per diverse attività. In questo caso è stata rifatta la pavimentazione e si è eliminato il massetto, per scopi strutturali ma anche, sempre, per ragioni di sicurezza. In questo caso sono stati spesi circa 48 mila euro, mentre altri 50 mila sono stati destinati al cantiere che ha caratterizzato la scuola materna di via Caravaggio, e che è servito al rifacimento dell’impianto di riscaldamento e delle tubazioni della mensa (dove è iniziata anche la sostituzione dei convettori); senza dimenticare la tinteggiatura della cucina e della dispensa. UN ELENCO significativo di cose fatte che per il sindaco Lorenzo Borzi e per l’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Cazzavacca «testimoniano l’attenzione che il Comune riserva alle strutture scolastiche e a chi le frequenta, mantenendo gli immobili nella massima efficienza e capacità di accoglienza e tutelando nello stesso tempo l’incolumità degli utenti. Una cura che ha caratterizzato la nostra amministrazione negli anni - concludono i due esponenti della maggioranza - e che proseguirà naturalmente fino alla fine del mandato che ci è stato affidato dai nostri concittadini». •