CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.11.2017

Per gli F35
si prolunga
l’attesa

Uno dei nuovi  F-35 italiani
Uno dei nuovi F-35 italiani

Un «contatto» è già avvenuto: il primo F-35, l’aereo destinato a sostituire i Tornado nel 6° Stormo, è già stato presentato all’Aerobase di Ghedi nel febbraio del 2017, pochi mesi fa, messo in display sulle piste davanti al reparto schierato e alle autorità civili. Si è trattato però, appunto, solo di una presentazione.

IL DEFINITIVO passaggio di consegne avverrà nel 2025, quando l’ultimo dei vecchi Tornado verrà ritirato dal servizio. Quanto all’entrata in linea degli F35 con «capacità operativa», gli aerei inizieranno ad essere distribuiti ai reparti in una data imprecisata fra il 2018 e il 2022. La produzione dei nuovi cacciabombardieri di quinta generazione, che per l’Italia vengono assemblati nello stabilimento industriale di Leonardo Finmeccanica a Cameri, in Piemonte, è ancora fermo al «basso rateo», e occupa per ora solo poche centinaia di addetti sui 10 mila posti di lavoro favoleggiati all’inizio del programma: la fabbricazione in serie non è ancora iniziata. Al momento ne sono stati prodotti 7 esemplari a decollo convenzionale (F35A) e uno solo a decollo corto e atterraggio verticale (F35B), assegnati, frattanto, al reparto sperimentale di volo che ha sede a Pratica di Mare. V.R.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1