CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.03.2017

Sicurezza, corsi e proposte
sullo sfondo del degrado

«Sicurezza pubblica, gestione strategica e controllo del territorio»: si intitola così la giornata particolare messa in calendario per oggi a Ghedi dall’associazione Passo dopo passo in collaborazione con Alternativa libera Brescia».

Due gli incontri previsti nell’auditorium della Bcc Agrobresciano di piazza Roma: alle 16 inizierà un corso di formazione riservato alle forze dell’ordine per una dimostrazione del Mas, un metodo teorico e pratico di prevenzione e gestione delle situazioni critiche.

Se ne parlerà con Massimo Artini, vicepresidente della commissione Difesa della Camera, Aldo Pigoli, docente di «Storia delle civiltà della Cattolica di Milano e Remo Grassetti che ha ideato il metodo di difesa personale Mas.

Poi, alle 20,45, per tutti la cittadini si aggiungeranno ai relatori del pomeriggio anche il sindaco Lorenzo Borzi e Gabriele Girelli, assessore alla Pubblica Sicurezza, e Tullio Mastrangelo, docente dell’Anci e già comandante della polizia locale di Milano.

Un convegno a tema mentre la minoranza di «Insieme per Ghedi» chiede che la sicurezza urbana non sia «agitata come argomento di lotta politica o vista solo attraverso l’occhio del comune cittadino, ma affrontata complessivamente».

Egeria Ruffo, consigliere di opposizione, avanza alcune proposte che saranno presto tradotte in una mozione consiliare. Si va dall’accelerazione verso l’approvazione della legge sulla sicurezza urbana a un percorso di confronto con i parlamentari del territorio; dall’approvazione del «patto per la Sicurezza» a un diverso impiego degli agenti della polizia locale «spesso impegnati in altre attività e da destinare invece al controllo e alla prevenzione dei reati sul territorio con strumenti adatti».

Ruffo propone poi anche l’impiego delle guardie ecologiche volontarie «con compiti di prevenzione, vigilanza e controllo del rispetto alle norme su rifiuti, igiene e decoro urbano; perché città poco curate e poco pulite trasmettono alle persone un senso di precarietà». M.MON.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1