CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.11.2017

Una storia di valore
da «Desert Storm»
al dramma di Ascoli

BELLINI E COCCIOLONE. È il 18 gennaio 1991: in Iraq viene  abbattuto il Tornado di  Maurizio Cocciolone e Gianmarco Bellini. Quest’ultimo, promosso colonnello, è stato in seguito il comandante di Ghedi fino al 2003 MISSIONE IN AFGHANISTAN. Dal 2005 al 2009 i Tornado di Ghedi partecipano alla coalizione a guida Nato in Afghanistan: si avvicendano 4 aerei alla base di Herat, il comandante è per un semestre  Maurizio CoccioloneRITORNO IN IRAQ. Dall’ottobre 2015 al luglio 2016 il 6° Stormo torna nei cieli d’Iraq: 70 uomini e 4 Tornado, con base in Kuwait, per la coalizione internazionale contro il Califfato dell’Isis, ma senza sganciare bombeIL GIORNO PIÙ TRISTE. Settembre 2014: a Ghedi i funerali di  Mariangela Valentini, Alessandro Dotto, Paolo Piero Franzese e Giuseppe Palminteri, caduti in provincia di Ascoli Piceno durante  un volo di addestramento
BELLINI E COCCIOLONE. È il 18 gennaio 1991: in Iraq viene abbattuto il Tornado di Maurizio Cocciolone e Gianmarco Bellini. Quest’ultimo, promosso colonnello, è stato in seguito il comandante di Ghedi fino al 2003 MISSIONE IN AFGHANISTAN. Dal 2005 al 2009 i Tornado di Ghedi partecipano alla coalizione a guida Nato in Afghanistan: si avvicendano 4 aerei alla base di Herat, il comandante è per un semestre Maurizio CoccioloneRITORNO IN IRAQ. Dall’ottobre 2015 al luglio 2016 il 6° Stormo torna nei cieli d’Iraq: 70 uomini e 4 Tornado, con base in Kuwait, per la coalizione internazionale contro il Califfato dell’Isis, ma senza sganciare bombeIL GIORNO PIÙ TRISTE. Settembre 2014: a Ghedi i funerali di Mariangela Valentini, Alessandro Dotto, Paolo Piero Franzese e Giuseppe Palminteri, caduti in provincia di Ascoli Piceno durante un volo di addestramento

Sono già 35 anni di Tornado a Ghedi, saranno 43 alla data indicata per il «pensionamento» di questi aerei: oltre quattro decenni contrassegnati da storie di coraggio e di sacrificio, dagli incidenti mortali in tempo di pace all’impegno continuo nelle «zone calde» del mondo.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1