CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.10.2017

Fiaccolata per tener viva la speranza

La fiaccolata promossa dai coniugi Molino per le strade di LenoLa fiaccolata sul sagrato della chiesa parrocchiale di Leno
La fiaccolata promossa dai coniugi Molino per le strade di LenoLa fiaccolata sul sagrato della chiesa parrocchiale di Leno

Una fiaccolata ieri sera a Leno, dopo la messa mensile per le famiglie ferite celebrata dal parroco don Palamini, ha sostenuto le ragioni della famiglia Molino che, con l’assunto «Arrendersi quando l’obiettivo è l’amore? Mai», non si rassegna alla legge (due sentenze, una del Tribunale dei Minori, una della Corte di Appello) che ha dato in affidamento ad un’altra famiglia la nipotina, ora quasi di cinque anni e mezzo.

La madre, che due anni fa non era stata ritenuta idonea ad accudirla, è morta per un incidente subito dopo. La zia Barbara ritenuta con il marito Serafino invece idonea non vuole, dopo il dolore del lutto, perdere anche la nipote che non vede da due anni. I giudici hanno evidentemente ritenuto che l’interesse del minore fosse di restare nella nuova famiglia. Ma i parenti rivendicano i diritti di affetto e di sangue: «La piccola una famiglia adatta a crescerla ce l’ha e non c’è ragione perché sia adottata da altri e non la si possa nemmeno incontrare. Perché deve vivere tra estranei e non con i suoi?» si chiedono sui social. «La giustizia vera riconoscerebbe il diritto di mia nipote di vivere con i parenti, nel suo ambiente e a noi quella di vivere con lei» scrive Barbara. Serafino Molino ribadisce sul sagrato di non voler andare contro le istituzioni, ma proclama il diritto della piccola nipote a stare con la sua famiglia».M.MON.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1